Covid-19, Pierluigi è il primo bresciano che sta provando il vaccino: "Lo faccio per tutti"

È stato lui stesso a presentarsi volontariamente per la sperimentazione

Pierluigi Currò (fonte Facebook)

È Pierluigi Currò, 46enne di Gardone Valtrompia ma di casa in via Trumplina a Brescia, il primo volontario bresciano per il test del Grad-Cov2, il vaccino italiano contro il Coronavirus prodotto dalla ReiThera, la cui sperimentazione avviene sotto la direzione dello Spallanzani di Roma con il supporto del Policlinico Giambattista Rossi di Verona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Consulente e formatore, Currò è titolare dello Studio Polymetis di Puegnago. Ha dichiarato di aver grande fiducia della scienza e di non aver minimamente paura: il Grad-Cov2 è già stato iniettato nel suo corpo.

È stato lui stesso a presentarsi per la sperimentazione, dopo aver visto la notizia della ricerca di volontari in un telegiornale. Dopo visite mediche e analisi del sangue, è risultato idoneo: il 23 settembre gli è stata fatta l'iniezione a Verona. Da allora tiene un diario quotidiano, in cui registra la temperatura corporea ed eventuali effetti collaterali, e verrà sottoposto a visite mediche di controllo (ne ha già fatte 8).

"La pandemia è stata un dramma immenso. Durante il lockdown mi sentivo impotente - ha dichiarato -, mi sono così proposto perché volevo rendermi utile per tutti i miei concittadini".

A provare il vaccino Grad-Cov2 ci sono in tutto 45 volontari sani con un'età tra i 18 e i 55 anni, tra cui c'è anche Pierluigi, e altri 45 con età compresa tra i 65 e gli 85 anni; per quest'ultimo gruppo ci sono ancora posti disponibili. In tutto il mondo sono in corso 126 differenti sperimentazioni: una corsa contro il tempo in vista delle (eventuali, ma probabili) prossime ondate della pandemia, purtroppo anche in Europa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, barista bresciana si ribella: “Io non chiudo alle 18, arrestatemi”

  • Coronavirus, Crisanti: "Vi spiego perché il Natale può essere un'opportunità"

  • Uccisa dalla malattia in poco più di una settimana, Denise muore a soli 21 anni

  • Covid: a Brescia oltre 300 nuovi casi e una vittima, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Svuota le casse dell’azienda, compra borse e auto di lusso: nei guai impiegata

  • Coronavirus, 177 contagi in 24 ore: i nuovi casi Comune per Comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento