Coronavirus

Vax day: il vaccino anti-Covid arriva a Brescia e in Lombardia

Sono 1.620 le dosi del vaccino Pfizer Biontech destinate alla Lombardia e in partenza dall'ospedale Niguarda di Milano: al Civile di Brescia ne arriveranno circa 80.

Le prime dosi di vaccino arrivate al Niguarda di Milano

Un avvio simbolico, quello della campagna vaccinale anti-Covid, ma che accende la speranza di potere avere finalmente un'arma a disposizione per combattere la pandemia di Covid. Nella prima mattinata di domenica, verso le 8,  le prime dosi del vaccino Pfizer Biontech sono arrivate all'ospedale Niguarda di Milano da dove partiranno per raggiungere tutti i luoghi simbolo della lotta al coronavirus, a partire da Codogno dove era stato individuato il paziente 1.

Circa 80 delle 1.620 dosi destinate alla nostra Regione arriveranno al Civile di Brescia nel primo pomeriggio. Alle 13 comincerà simbolicamente la campagna vaccinale nella nostra provincia: all'evento parteciperà anche il sindaco di Brescia Emilio Del Bono, ma non riceverà il vaccino. Le prime dosi verranno infatti iniettate a pochi prescelti, che rappresentano le professioni sanitarie e sociosanitarie. 

La prima fase della campagna coinvolge infatti medici, infermieri e personale ospedaliero: saranno loro i primi ad essere vaccinati nelle strutture 'hub' della nostra provincia, cioè Asst Spedali Civili, Asst del Garda, Asst Franciacorta, Città di Brescia e Poliambulanza. Circa 35mila le dosi destinate, per questa fase, al Bresciano. A riceverle sarà il personale sanitario delle citate strutture, operatori e ospiti delle Rsa, i medici di medicina generale, i pediatri e tutto il personale degli studi medici. È bene ricordare che non sarà obbligatorio sottoporsi al vaccino anche se l'adesione è fortemente raccomandata. Poi toccherà alla cittadinanza, a partire dalle persone over 80. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vax day: il vaccino anti-Covid arriva a Brescia e in Lombardia

BresciaToday è in caricamento