rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Coronavirus

Il Covid dilaga tra i dipendenti di Trenord: annullate centinaia di corse

Anche Trenord messa in ginocchio dall'impennata di conagi: il 12% del personale è in quarantena e si è reso quindi necessario tagliare le corse.

Lo si temeva da giorni: la velocissima corsa della variante Omicron rischia di mettere in seria difficoltà parecchie aziende e di traghettare il nostro paese in un lockdown di fatto. Paure fondate: la prima conferma arriva dal trasporto ferroviario lombardo. Nei prossimi giorni centinaia di corse di Trenord saranno infatti soppresse a causa dell'assenza del personale necessario a garantire il regolare svolgimento del servizio.

A renderlo noto è la stessa azienda: "In questi giorni - si legge in una nota stampa - si registrano un centinaio di assenze per positività a covid-19 o quarantene fra capitreno e macchinisti, in aggiunta alle 50 che mediamente si contano per malattia o permessi." Stando a quanto riferito dall'azienda è assente il 12% delle circa 1.300 persone, tra capitreno e macchinisti, che servirebbero per effettuare le 1.800 corse programmate per le settimane di festività.

Per la prima volta dall’inizio della pandemia, la diffusione dei contagi sta incidendo fortemente sul servizio ferroviario: circa 100 corse saranno forzatamente annullate nei prossimi giorni. 

La situazione è in continua evoluzione: Trenord consiglia ai passeggeri di consultare l'App e il sito trenord.it per rimanere aggiornati sulle modifiche al servizio. La società ricorda anche che per viaggiare a bordo dei treni del servizio ferroviario regionale è necessario essere muniti di green pass e indossare mascherine FFP2..

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Covid dilaga tra i dipendenti di Trenord: annullate centinaia di corse

BresciaToday è in caricamento