Martedì, 27 Luglio 2021
Coronavirus

Covid-19: pronti a breve i test sugli anticorpi per capire chi ha contratto il virus

Potranno essere utilizzati su larga scala anche sugli asintomatici, per tracciare i movimenti del Coronavirus in tutto il territorio italiano

Potrebbero essere pronti all’uso entro la fine di aprile i nuovi test sierologici per verificare la presenza nel sangue di anticorpi da Covid-19: sarebbe la conferma pratica non solo di aver positivamente superato la malattia ma anche di esserne immuni, avendo appunto sviluppato gli anticorpi che contrasterebbero l’insorgere di una nuova infezione.

Li sta realizzando la multinazionale italiana DiaSorin, gruppo specializzato nelle biotecnologie e nei test diagnostici, e che nel corso dell’emergenza Coronavirus ha già messo a punto un test molecolare per la verifica della positività al Covid-19. Il nuovo test sierologico è stato realizzato in collaborazione con il Policlinico San Matteo di Pavia, coinvolgendo 50 ricercatori.

Come funziona il test

I test permetteranno, come detto, di verificare la presenza di anticorpi nel sangue: i risultati sarebbero pronti entro un’ora. Ogni test potrebbe costare poco più di 5 euro, ne potrebbero essere realizzati fino a mezzo milione al giorno. Serviranno a capire se i dimessi e guariti sono effettivamente guariti, ma pure a identificare le centinaia di migliaia (se non milioni) di probabili asintomatici che potrebbero aver avuto il virus senza nemmeno accorgersene (o quasi).

Come fa sapere la stessa DiaSorin in una nota, ora si attendono le certificazioni europee e internazionali per cominciare la produzione su larga scala. In prospettiva, il test potrebbe essere effettuato in un ampio spettro della popolazione, e messo a disposizioni di cliniche, ospedali, aziende e autorità sanitarie.  
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19: pronti a breve i test sugli anticorpi per capire chi ha contratto il virus

BresciaToday è in caricamento