La richiesta del sindacato di Polizia: "Tamponi anche a chi lavora in prima linea per garantire la sicurezza"

L'appello dell'Usip, sindacato di Polizia della confederazione Uil.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Il Covid-19 nella nostra Italia ha portato il governo alla decisione di disporre la chiusura, sull’intero territorio nazionale, di ogni attività produttiva che non sia strettamente necessaria, cruciale, indispensabile a garantirci beni e servizi essenziali. La chiusura, è lapalissiano, non ha interessato gli Operatori delle Forze di Polizia che si vedono investiti dell’onere di garantire sicurezza sia in ordine alla prevenzione e repressione dei reati in genere che, in misura consistente, a garanzia dell’ottemperanza ai divieti di cui al recente dpcm.

L’Usip di Brescia, Sindacato di Polizia della Confederazione Uil, ritiene di fondamentale importanza integrare le tutele finora utilizzate a garanzia della salute degli Operatori di Polizia non solo con una maggiore dotazione di Dpi (mascherine, guanti e occhiali protettivi) ma anche, e direi soprattutto, con l'esecuzione di un tampone rinofaringeo per Covid-19, proprio nei confronti di chi opera in prima linea per garantire la sicurezza pubblica.

"La tempestività del Dipartimento di Polizia di Stato di avviare (in taluni casi e condizioni) in via eccezionale lo smart-working al fine di ridurre la compresenza di personale all’interno degli uffici è sicuramente un ottimo strumento che, ribadisco, va integrato con il tampone rilevatore del virus. Ho chiesto a tal fine al Prefetto, da sempre attento all’argomento, ed al Questore un intervento mirato ad ottenere un monitoraggio a tappeto, al fine di scongiurare il proliferare del virus tra coloro che sono chiamati alla salvaguardia dell’Ordine e Sicurezza pubblica, con l’auspicio che l’epidemia possa arrestarsi e volgere ad un veloce epilogo" ha detto il segratario generale Usip di Brescia Daniele Possemato.

Torna su
BresciaToday è in caricamento