Domenica, 26 Settembre 2021
Coronavirus Bagolino

Il coronavirus spegne una musica secolare: si ferma il Carnevale Bagosso

A Bagolino un'ordinanza del sindaco ha sospeso tutte le manifestazioni in programma da domenica a martedì per evitare assembramenti

Nulla, dal lontano 1500, aveva mai fermato il Carnevale di Bagolino. Un appuntamento diventato tutt'uno con le tradizioni locali. Negli archivi del Comune i primi documenti che riguardano l'evento risalgono, infatti, all'inizio del XVI secolo.

Le danze eseguite sapientemente lungo le strade e nelle piazze dai "balarì" con i loro costumi variopinti e i loro maestosi cappelli quest'anno non andranno in scena. Non si vedranno i "maschér" aggirarsi furtivamente per il paese coperti da maschere grottesche. Niente balli e canti per le strade. Niente allegria insomma.

Il Coronavirus ha fermato una delle manifestazioni carnevalesche tra le più attese nel bresciano, quella di Bagolino appunto, in programma tra domenica e martedì.

Un'ordinanza del sindaco, Gianzeno Marca, ha sospeso tutte le iniziative folcloristiche collegate al Carnevale. Non solo. Il documento, oltre al divieto di assembramento, proibisce il consumo di bevande lungo le strade, l'esibizione di danzatori e suonatori, la presenza di carri mascherati. Vi è inoltre il divieto di indossare maschere per le persone di qualsiasi età. Il tutto, ovviamente, per tutelare la salute pubblica e contrastare la diffusione del virus. 

Il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, riunitosi in Prefettura a Brescia nei giorni scorsi, ha concordato l'attuazione di un dettagliato piano dei controlli al fine di far rispettare quanto previsto dall'ordinanza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il coronavirus spegne una musica secolare: si ferma il Carnevale Bagosso

BresciaToday è in caricamento