Coronavirus

Zona rossa: le regole per chi vuole raggiungere la seconda casa

Spostamenti consentiti verso le seconde case anche in zona rossa purché siano rispettate alcune condizioni

Spostamenti verso le seconde case garantiti anche in zona rossa purché si rispettino alcune condizioni. Case di proprietà o in affitto lungo (con contratto anteriore al 14 gennaio 2021) possono essere sempre raggiunte dal proprietario insieme alla sua famiglia, se non risultano occupate da altre persone diverse da quelle appartenenti al nucleo familiare stesso.

A tal proposito, infatti, il Governo è chiaro: «è possibile raggiungere le seconde case, anche in un’altra Regione o Provincia autonoma (da e verso qualsiasi zona: bianca, gialla, arancione, rossa), solo a coloro che possano comprovare di avere effettivamente avuto titolo per recarsi nello stesso immobile anteriormente al 14 gennaio 2021». Sono esclusi gli «affitti brevi». La seconda casa «non deve essere abitata da persone non appartenenti al nucleo familiare e vi si può recare unicamente tale nucleo. La sussistenza di tutti i requisiti potrà essere comprovata con autocertificazione».

Gli spostamenti sono possibili in tutte le regioni, tranne in quelle che, come la Valle d'Aosta, hanno emesso ordinanze specifiche per vietare il trasferimento nelle seconde case.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zona rossa: le regole per chi vuole raggiungere la seconda casa

BresciaToday è in caricamento