Coronavirus

Covid: situazione a rischio, in Lombardia scuole chiuse fino al 25 gennaio

Troppo alto il rischio sanitario: la Lombardia rimanda il ritorno a scuola degli studenti delle superiori al 25 gennaio prossimo

Banchi all'aperto: la protesta degli studenti del Liceo Calini nel novembre scorso

La situazione è ancora troppo a rischio per consentire un sereno rientro in classe degli studenti delle scuole superiori: così la Lombardia ha deciso di posticipare il ritorno in aula al 25 gennaio prossimo, e non più a lunedì 11 come aveva disposto il Governo. Fino ad allora gli studenti proseguiranno con la Dad, la didattica a distanza. La decisione è stata resa nota nella serata di giovedì.

“Preso atto delle valutazioni e delle risultanze di carattere sanitario, connesse dall'attuale diffusione del Covid e condivise con il Comitato tecnico-scientifico lombardo – si legge in una nota – Regione Lombardia ha assunto l'orientamento di proseguire le lezioni per le scuole secondarie di secondo grado con la didattica a distanza al 100%”.

Si attende l'ordinanza regionale

“La decisione verrà formalizzata con un'ordinanza e resterà in vigore fino al 24 gennaio”, conclude la Regione. Dunque anche per gli studenti bresciani è rimandato il rientro in classe: i ragazzi che frequentano le superiori nella nostra provincia sono circa 60mila. Tutto regolare invece per bambini e studenti di scuola dell'infanzia, scuola primaria e medie: sono tornati in aula da giovedì 7 gennaio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: situazione a rischio, in Lombardia scuole chiuse fino al 25 gennaio

BresciaToday è in caricamento