Giovedì, 28 Ottobre 2021
Coronavirus

A una settimana dall'inizio delle lezioni sono già quattro le classi in quarantena

Già a casa anche bambini ed insegnanti di sei sezioni della scuola dell'infanzia.

Delle centinaia di classi che, in tutta Italia, sono già finite in quarantena durante la prima settimana di lezioni (sono 50 solo nella città di Milano), quattro sono bresciane. A queste, si aggiungono sei sezioni di scuola dell'infanzia. Per un'ottantina di studenti è già tempo dunque di didattica a distanza. 

Come era ampiamente prevedibile, non si sono fatte attendere le prime positività nel mondo della scuola bresciana. Con la maggioranza di adulti ormai vaccinato con entrambe le dosi (malgrado qualche resistenza, anche da parte di professori), con il 70% di studenti delle medie e delle superiori vaccinati con almeno una dose, e con la circolazione ormai quasi esclusiva della variante Delta, che colpisce anche i più giovani, era inevitabile che gli alunni più piccoli finissero fin da subito per contagiarsi.

Delle quattro classi in quarantena, due sono della scuola primaria (elementare), una della secondaria di primo grado - una classe della scuola Pascoli in città - e una di un Centro per la formazione professionale. Una buona notizia è che da ieri, venerdì 17, sono partiti i primi tamponi salivari per gli studenti; la Regione ha scelta una scuola per provincia per l'avvio del progetto, nel Bresciano è stato selezionato l’istituto comprensivo di Travagliato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A una settimana dall'inizio delle lezioni sono già quattro le classi in quarantena

BresciaToday è in caricamento