Niente mascherine al bancone e ai tavoli: ristorante a rischio chiusura

Si attende il provvedimento della Prefettura per la sospensione temporanea dell'attività di un ristorante etnico di Brescia: niente mascherine né ai tavoli né al bancone

Foto di repertorio

Rischia una chiusura per violazioni delle normative anti-Covid il ristorante etnico di Brescia finito nel mirino dei Nas, il Nucleo antisofisticazioni dei carabinieri. Gli accertamenti dei militari hanno permesso di verificare il mancato utilizzo delle mascherine da parte del personale, sia al bancone che durante il servizio ai tavoli.

Oltre a questo il locale è risultato privo di termometro per la misurazione della temperatura corporea all'ingresso: i titolari sono già stati sanzionati, e segnalati alla Prefettura che a breve potrebbe disporre un provvedimento di chiusura temporanea.

In tutta Italia i controlli dei Nas

L'intervento bresciano fa parte della vasta gamma di controlli che i Nas continuano ad eseguire in tutta Italia. Nell'ultima settimana si contano 1.898 ispezioni in ristoranti, pizzerie, fast-food e bar: in pochi giorni sono state elevate 351 sanzioni, con diversi provvedimenti di sospensione dell'attività.

Tra le violazioni più diffuse si segnala il mancato utilizzo della mascherina (43%), il mancato distanziamento tra i tavoli e le persone (18%), l'assenza di prodotti igienizzanti (8%), la mancata sanificazione degli ambienti (3%).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento