Via libera ai mercati in Lombardia: ma nel Bresciano quali riapriranno?

L’elenco è in continuo aggiornamento, ma intanto arrivano i primi sonori no: tra i mercati che non riapriranno i battenti ci sono anche quelli di Brescia città

Lazise: in Veneto i mercati hanno già riaperto © Bresciatoday.it

In Veneto sono ormai una decina di giorni che i mercati hanno riaperto, tra i primi quello di Lazise (nella foto), sul lago di Garda veronese: distanziamento sociale, ingressi contingentati e uscite sperate, solo banchi alimentari, ovviamente guanti e mascherine, controlli della Polizia Locale. Da mercoledì anche in Lombardia, e in provincia di Brescia, sarà possibile rivedere i mercati settimanali dopo una lunga assenza. Ma la domanda è ovvia: quanti e quali riapriranno?

I mercati che non riaprono

Il Giornale di Brescia ha raccolto dubbi, opinioni e intenzioni di diversi sindaci della provincia. Nella maggioranza dei casi, comunque, la volontà è quella di rimandare e attendere che la situazione di crisi sia definitivamente superata. Quindi niente mercati a Brescia città, nell’hinterland a Mazzano e Nuvolera, nella Bassa a Comezzano Cizzago, Manerbio, Milzano, Travagliato e Trenzano, sul lago d’Iseo a Sale Marasino, poi in Valcamonica Borno e Breno, e ancora Gavardo in Valsabbia, San Felice sul Garda, niente mercato nemmeno a Idro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I mercati che riaprono

Ci sono poi quelli in “forse”, e tra questi due piazze tra le più note e frequentate della provincia: Desenzano del Garda e Salò. Forti dubbi anche a Coccaglio e Palazzolo sull’Oglio, che probabilmente non riapriranno. Sembrano ormai decisi invece i mercati che hanno poche bancarelle: sono pronti a riaprire sia Fiesse che Remedello nella Bassa, poi Preseglie in Valsabbia, Berzo Inferiore, Malonno e Saviore in Valcamonica. Come detto potranno esserci solo i prodotti alimentari, con regole precise per garantire la sicurezza di tutti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Colpo di pistola in Commissariato: agente muore dopo il trasporto in ospedale

  • Abbandonata dal marito, chiedeva l'elemosina in paese, è stata uccisa dal figlio che avrebbe dovuto proteggerla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento