Martedì, 18 Maggio 2021
Coronavirus

Ucciso dal Covid a 57 anni: nel 2018 il dramma del figlio, morto a 22 anni

Stroncato dal Covid a 57 anni, è morto Raffaele Ferrulli: tre anni fa aveva perso il figlio Mirko, morto a soli 22 anni per un tumore

Raffaele Ferrulli insieme al figlio Mirko

Su Facebook, finché ha potuto, ha postato qualche aggiornamento sulla situazione: sia lui che la moglie, infatti, erano risultati positivi al coronavirus. Ma le sue condizioni di salute sono rapidamente peggiorate, fino al tragico epilogo: è morto di Covid, a soli 57 anni, Raffaele Ferrulli, carabiniere in pensione di Toscolano Maderno e conosciuto per le sue battaglie per salvare il figlio Mirko, scomparso nel 2018 a 22 anni a causa di una terribile malattia, il sarcoma dei tessuti molli.

Per lui aveva fondato l'associazione “Mirko Pro Supremo”, che ha proseguito nella sua attività solidale anche dopo il decesso del ragazzo. Un dolore che non l'aveva mai abbandonato, come raccontava lo stesso Raffaele, ancora su Facebook: “Il vostro più grosso errore? Non aver curato mio figlio”.

Il commovente messaggio del fratello Tino

I funerali saranno celebrati mercoledì pomeriggio, alle 15 nella chiesa parrocchiale di Maderno. Lo piangono la moglie Simonetta, la madre Ninetta, i fratelli Tino e Silvano, la nuora Cristiana. E' proprio il fratello Tino a ricordarlo con un commovente messaggio: “Mi dicono che è una cosa che devi accettare. Ma quando ti viene a mancare un fratello, dotato di una forza spaventosa e stroncato dal Covid a soli 57 anni, dedito da sempre al servizio dello Stato, dopo la scomparsa del figlio di 22 anni a causa di un tumore.. non sarà facile superare anche questa. Mi mancherete per sempre, ma oggi siete finalmente insieme. E Mirko sarà fiero e orgoglioso di un papà supereroe”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucciso dal Covid a 57 anni: nel 2018 il dramma del figlio, morto a 22 anni

BresciaToday è in caricamento