Coronavirus

Coronavirus, strage senza fine in casa di riposo: morti 31 anziani

A Quinzano d’Oglio sono già 31 gli anziani deceduti per il Covid-19, venti negli ultimi due giorni: l’appello della Fondazione, che chiede aiuto

Purtroppo non è l’unico caso simile in provincia di Brescia, ma ad oggi è il più drammatico: come riporta il Giornale di Brescia, sono già 31 i decessi nella Rsa Villa Giulio Padovani, la casa di riposo di Quinzano d’Oglio gestita dall’omonima Fondazione. Un’ecatombe inarrestabile che ha visto un’impennata di casi negli ultimi dieci giorni, con più di 20 decessi. 

La situazione è critica, anzi una vera emergenza: nella struttura vi lavorano circa 80 persone tra medici, infermieri, operatori sanitari e altri. Ma non basta: la Fondazione lancia un appello per la ricerca di personale infermieristico, per il turno notturno e con qualifica Asa. 

L’appello della Fondazione

Non solo: come in tante, troppe case di riposo viene segnalata anche la carenza di dispositivi di protezione individuale, come guanti e mascherine. Da qui l’appello lanciato pochi giorni fa, ma ancora valido: “I dispostivi di protezione individuale sono presenti ma in quantità molto limitate – si legge su Facebook – Sono dispositivi essenziali per far operare i nostri dipendenti in totale sicurezza: vogliamo quindi ringraziare chiunque riuscisse a donare alla nostra Fondazione mascherine FFP2 e FFP3, guanti e camici monouso. Per chi volesse contribuire con una donazione, mettiamo a disposizione anche il nostro numero di conto corrente bancario”. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, strage senza fine in casa di riposo: morti 31 anziani

BresciaToday è in caricamento