Coronavirus

Covid: boom di casi in paese, il sindaco manda la polizia a casa dei contagiati

Il sindaco annuncia controlli serrati: multe fino a 3.000 euro per chi non rispetta la quarantena. A Bienno incidenza di contagi record

Settanta positivi di cui 8 ricoverati in ospedale, e un'altra settantina di persone in quarantena in attesa di tampone: sono questi i numeri del contagio a Bienno, resi noti domenica dal sindaco Massimo Maugeri. Il primo cittadino richiama all'ordine i cittadini in un momento ancora critico: “La scorsa settimana – scrive – abbiamo raggiunto il triste primato di paese della provincia con la maggiore incidenza dei nuovi contagi rispetto alla popolazione residente. La situazione, seppur non catastrofica, ci deve far stare con gli occhi bene aperti”.

Da qui la necessità di potenziare i controlli, per evitare che persone positive o potenzialmente tali (in isolamento fiduciario) possano uscire di casa e contagiare altre persone. “Considerate le diverse segnalazioni ricevute – scrive ancora Maugeri – faremo controlli a sorpresa a chi è in quarantena. La Polizia Locale suonerà il campanello a casa di chi deve stare in quarantena, per vedere se rispetta o meno le consegne”.

I controlli ai cittadini in quarantena

E ancora: “Capisco che se uno sta discretamente bene, stare rinchiuso in casa venti o trenta giorni sia un rompimento di scatole. Fatto sta che la norma prevede la quarantena per i positivi e i loro contatti stretti. La situazione dei contagi a Bienno esige che tutti facciano la loro parte”. In tal senso, aggiunge il sindaco, “la norma prevede multe da 400 a 3.000 euro per le persone che violano la quarantena abbandonando il proprio domicilio”. Per i positivi è prevista anche la denuncia penale. “Mi raccomando, rispettiamo tutti le regole – chiosa infine Maugeri – se vogliamo quanto prima uscire da questa brutta situazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: boom di casi in paese, il sindaco manda la polizia a casa dei contagiati

BresciaToday è in caricamento