Lunedì, 18 Ottobre 2021
Coronavirus

Green pass obbligatorio: 3.500 prenotazioni in un giorno e mezzo

Nel frattempo ha chiuso l'hub vaccinale in Fiera

Dei 143.480 bresciani non vaccinati in età lavorativa (tra i 20 e i 65 anni), 3.500 hanno prenotato la prima dose nelle ultime 36 ore, da quando cioè è diventato obbligatorio il green pass per accedere ai posti di lavoro. È questo il primissimo bilancio della nuova legge (verrà pubblicata in Gazzetta Ufficiale lunedì), ed è esattamente quanto sperato dal Governo che introdotto l'obbligatorietà del certificato verde per i lavoratori a partire dal 15 ottobre. Il dato è stato diffuso dal Giornale di Brescia.

Questi 3.500 che si sono prenotati non hanno potuto scegliere il maxi hub in Fiera come sede dell'inoculazione: ieri infatti il centro vaccinale più grande d'Italia ha chiuso i battenti. L'ultimo cittadino, un 12enne, è stato vaccinato alle 13:30, e dopo le foto di rito sono iniziati i lavori di smantellamento della struttura. Complessivamente in via Caprera sono state somministrate mezzo milione di vaccinazione. Sono stati 6mila i volontari che hanno prestato servizio nella struttura, accanto a duecento operatori sanitari e cento medici coordinati da Annamaria Indelicato. 

I bresciani che dovranno sottoporsi alla prima, seconda o terza dose - i soggetti più fragili, che saranno vaccinati a partire da lunedì - potranno ora scegliere una delle sedi territoriali di prossimità, come via Morelli e a Sant'Eufemia in città, oppure presso Elnòs, a Ospitaletto, Sarezzo o Poncarale e tutte le altri sedi sparse in provincia.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass obbligatorio: 3.500 prenotazioni in un giorno e mezzo

BresciaToday è in caricamento