rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Coronavirus

Coronavirus, il monito dei medici: "Aumentano i ricoveri, state attenti"

Dieci nuovi ricoveri per Covid all'ospedale di Cremona: il monito dei medici che chiedono “attenzione e responsabilità”

Dopo le ultime dichiarazioni dell'infermiere Luca Alini, l'ospedale di Cremona torna sulle pagine della cronaca, questa volta locale: è il quotidiano La Provincia a rilanciare una sorta di “allarme polmoniti”, a seguito delle nuove rivelazioni di Giancarlo Bosio, primario di Pneumologia, e di Angelo Pan, direttore del reparto di Malattie infettive del Maggiore.

“Le polmoniti sono uguali a quelle che abbiamo visto in passato – dice Bosio – Negli ultimi pazienti contagiati abbiamo rilevato infezioni molto estese, che coinvolgevano gran parte del polmone”. Certo sono molte di meno rispetto al picco dell'emergenza sanitaria, e in parte meno gravi, ma è cambiata l'età di riferimento: adesso i nuovi ricoverati sono soprattutto giovani.

"Non siamo preoccupati, ma nemmeno tranquilli"

“Non siamo preoccupati, ma nemmeno tranquilli – aggiunge Pan – Nel pieno dell'emergenza ricoveravamo 70 persone al giorno, ora ne abbiamo accolte 10 in due settimane. Le proporzioni non sono paragonabili, ma resta il monito: il virus è ancora ben presente nel nostro territorio. Non vogliamo fare allarmismo, ma chiediamo una presa di coscienza: avere senso di responsabilità è la migliore arma che abbiamo contro il virus”.

In tutta la Lombardia sono 77 i nuovi casi positivi di coronavirus, di cui 15 a seguito di test sierologici e 16 considerati “debolmente positivi”: di questi solo 6 sono in provincia di Brescia, 6 in provincia di Milano e 6 a Cremona, 21 in provincia di Bergamo e ben 27 nel Mantovano, dove si è registrato un nuovo focolaio in un macello. Sono tre le province che non hanno registrato nuovi casi: Lodi, Pavia e Sondrio. Un solo nuovo caso a Lecco e Varese, 7 a Monza e Brianza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il monito dei medici: "Aumentano i ricoveri, state attenti"

BresciaToday è in caricamento