menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, il dramma di Paolo: morto a 57 anni dopo 14 mesi in ospedale

Morto alla Poliambulanza di Brescia: la comunità di Romano piange Paolo Zaninelli

Paolo Zaninelli è morto martedì 27 aprile alla Poliambulanza di Brescia dopo aver lottato per 14 mesi in ospedale, tra la vita e la morte. Un calvario che non è bastato ad avere la meglio sui gravi postumi causati dal Coronavirus.

Amato e stimato da tutti, Paolo aveva 57 anni, viveva a Romano di Lombardia, di professione ragioniere commercialista. Qualche anno fa era stato membro del collegio dei revisori dei conti della Provincia di Bergamo.
La sua lunga battaglia è iniziata nel febbraio del 2020 quando il Covid era ancora un nemico sconosciuto. Come riportato dall'Eco di Bergamo, dopo aver contratto il virus era stato ricoverato all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo e poi trasferito in terapia intensiva al Policlinico di Bari, dove rimase fino a metà giugno.

Un'odissea senza fine: 14 mesi in ospedale

Rientrato a Romano, è stato nuovamente ricoverato al Papa Giovanni di Bergamo dove ha superato un intervento al cuore ma la sua lunga battaglia non era ancora finita: Paolo è stato nuovamente portato all’ospedale di Romano per la riabilitazione e successivamente alla Poliambulanza di Brescia nel reparto di terapia intensiva per l’aggravarsi delle sue condizioni. Paolo ha quantomeno trascorso i suoi ultimi giorni vicino all’affetto dei suoi cari: ha lottato fino alla fine senza mai arrendersi.

Paolo lascia nel dolore la compagna Cristina, i fratelli Augusto e Dario, e i nipoti. Le esequie saranno celebrate giovedì mattina, alle 9.30, nella chiesa di Santa Maria Assunta a Romano. Anche la cognata Reanna, moglie del fratello Augusto, è morta di Covid esattamente un anno fa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento