Coronavirus, la denuncia dei medici: "Cosa non ha funzionato al Civile di Brescia"

Finita l'emergenza, i medici del Civile chiedono un'assemblea ai dirigenti dell'Asst: in una lunga lettera tutto quello che non ha funzionato

Emergenza Coronvirus al Civile di Brescia © Bresciatoday.it

L'insufficiente numero di posti letto, l'inadeguatezza di alcuni reparti, le carenze nell'organico, la necessità di un monitoraggio epidemiologico del personale: sono queste alcune delle criticità da risolvere al Civile di Brescia, messe nero su bianco dagli stessi operatori sanitari. Finita l'emergenza, i medici dell'ospedale vuotano il sacco, rivolgendosi in una lunga lettera – pubblicata da Bresciaoggi – direttamente ai dirigenti.

Nel testo viene citata anche l'ipotesi di realizzare il primo “ospedale Covid” della Lombardia: “Sarebbe meglio dare priorità all'ampliamento dei reparti cronicamente in sofferenza”, scrivono i medici. E ancora: la fase più acuta dell'emergenza “ha messo ulteriormente in luce l'inadeguatezza di alcune strutture, sia dei reparti per l'adulto che nel pediatrico”.

I "punti critici" dell'ospedale

Nei mesi più bui della lotta al Coronavirus è emerso anche “l'insufficiente numero di posti letto, in particolare nei reparti di Rianimazione, Malattie infettive e Medicina interna”. Non solo: tra i “punti critici” anche l'organizzazione delle risorse, e la necessità di adeguare l'organico medico, infermieristico e ausiliario “per coprire i turni dei dipendenti in malattia”, oltre che alla citata necessità del “monitoraggio epidemiologico di tutto il personale”, per non parlare delle difficoltà a reperire Dpi e a garantire le norme di sicurezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Insomma, i medici che hanno affrontato in prima linea la furia del Covid-19 ora presentano il conto: “Già in era pre-Covid – si legge ancora nel documento – risultavano esserci numerose criticità, soprattutto di posti letto e di organico, questioni che l'emergenza ha ulteriormente accentuato”. Ora si attendono risposte: i dottori dell'ospedale hanno già chiesto un'assemblea ai dirigenti dell'Asst.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brescia: terremoto di magnitudo 2.7, epicentro a Caino

  • "Oltre 2300 in terapia intensiva, governo pronto al nuovo lockdown in Italia"

  • Incubo coronavirus: 237 casi a Brescia, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Nuovo Dpcm, barista bresciana si ribella: “Io non chiudo alle 18, arrestatemi”

  • Autocertificazione covid Lombardia: modulo da scaricare Ottobre 2020

  • Covid: a Brescia oltre 300 nuovi casi e una vittima, i nuovi contagi Comune per Comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento