rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Coronavirus

Cosa riapre a giugno: coprifuoco, ristoranti, parchi divertimento

Aumentano le vaccinazioni e la Lombardia va verso la zona bianca

Mentre la Lombardia vede un continuo calo di ricoveri e ospedalizzazioni, aumenta il ritmo delle vaccinazioni in regione e si veleggia, si spera, verso la zona bianca. Ci sarà quindi un calendario graduale di riaperture, allentando la tensione per le restrizioni anti-covid. Ecco quelle di giugno in particolare.  

  • Da martedì 1 giugno riaprono le sale di bar, ristoranti e locali al chiuso, per la colazione, il pranzo, l'aperitivo, la cena e il dopocena. Sarà possibile consumare cibi e bevande all'interno per tutto l'arco della giornata, fino all'orario del coprifuoco. Sarà anche di nuovo possibile fermarsi a consumare anche al bancone del bar. Sempre dal 1 giugno torna anche il pubblico negli impianti sportivi all'aperto per tutte le competizioni e gli eventi anche non di interesse nazionale. Gli stadi possono essere riempiti fino al 25% della capienza massima consentita e comunque con il limite di 1.000 persone sugli spalti.
  • Da lunedì 7 giugno il coprifuoco è portato alle 24. In zona gialla ci si potrà dunque muovere liberamente tra le 5 e le 24, mentre da mezzanotte alle 5 del mattino gli spostamenti saranno consentiti solo per ragioni di lavoro, necessità, urgenza, salute.
  • Da martedì 15 giugno ripartono ricevimenti e feste successivi a cerimonie civili e religiose come matrimoni, unioni civili, battesimi, comunioni sono autorizzate, sia all'aperto che al chiuso. Per sposi, festeggiati e invitati serve la certificazione verde, anche detta "green pass", ovvero un attestato di avvenuta vaccinazione nei sei mesi precedenti la festa da richiedere presso l'hub che ha somministrato la seconda dose di un farmaco AstraZeneca, Pfeizer o Moderna o il monodose Johnson&Johnson; oppure un certificato del medico, dell'ospedale o del pediatra che attesti la guarigione dal Covid nei sei mesi precedenti la data del ricevimento; o ancora l'esito negativo di un tampone antigenico o molecolare effettuato massimo 48 prima dell'evento. Con una settimana di anticipo rispetto a quanto previsto nel precedente decreto, inoltre, riaprono parchi tematici, parchi acquatici e di divertimento con attrazioni per grandi e piccini.
  • Da lunedì 21 giugno viene abolito il coprifuoco. In zona gialla ci si potrà muovere liberamente senza limiti orari e senza dover giustificare gli spostamenti. In attesa della zona bianca.

Continua a leggere su MilanoToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa riapre a giugno: coprifuoco, ristoranti, parchi divertimento

BresciaToday è in caricamento