rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Coronavirus

I no-vax imbrattano il cimitero dei morti Covid: "Oltraggio ai nostri defunti"

Senza vergogna e senza rispetto: estremisti no-vax hanno imbrattato il cimitero

Senza vergogna, ma soprattutto senza rispetto. Le frange peggiori dei no-vax colpiscono ancora: hanno imbrattato le mura del cimitero di Nembro, uno dei paesi della Bergamasca tra i più colpiti dalla furia del Covid, già ai tempi della prima (e drammatica) ondata. Solo nel marzo del 2020, infatti, nella piccola Nembro (poco più di 11mila abitanti) morirono più di 150 persone.

Cosa ha detto il sindaco

Ne dà notizia il sindaco Claudio Cancelli: “Con tristezza – scrive – devo informarvi che nella notte i no-vax estremisti hanno imbrattato con scritte deliranti il muro del nostro cimitero. Quelle scritte sono segni di oltraggio verso i nostri morti e verso Nembro. Questi vandali dimostrano così la qualità dei loro argomenti, ossia scarabocchi rancorosi sul lenzuolo che protegge i resti dei nostri cari”.

“Al di là delle loro tesi assurde – continua il primo cittadino – e del loro ignorare i dati ormai indiscutibili sul valore dei vaccini per salvare vite, questi no-vax dimostrano la loro mancanza di rispetto, il loro egoismo e il rifiuto del bene comune, il loro essere fuori dalla società. Hanno dimostrato con questo gesto chi sono e cosa vogliono essere. Ma la comunità di Nembro, con la sua forza, supererà anche questo ennesimo affronto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I no-vax imbrattano il cimitero dei morti Covid: "Oltraggio ai nostri defunti"

BresciaToday è in caricamento