Coronavirus

Incubo coronavirus in casa di riposo: morti 18 ospiti in un mese e mezzo

Tre morti nelle ultime 24 ore, sette nell’ultima settimana, 18 in un mese e mezzo: il Covid continua a mietere vittime tra gli anziani della casa di riposo di Nave

Foto d'archivio

Dalla metà di ottobre, come da ordinanza regionale, erano state interdette (di nuovo) le visite ai parenti: ma a quanto pare non è bastato, perché in circa un mese e mezzo – dai primi di novembre – alla Rsa Villa dei Fiori di Nave si contano già 18 decessi per coronavirus, di cui 7 nell’ultima settimana e 3 registrati nelle ultime 24 ore.

La cronaca di un mese e mezzo da incubo

Lo scrive il Giornale di Brescia, che riporta la cronaca di un periodo da incubo: all’interno della struttura si sarebbe scatenato un focolaio a seguito dell’ingresso di un nuovo ospite nel reparto Alzheimer. Così dicono dalla dirigenza. Da quel momento il Covid si è diffuso tra gli ospiti e nei reparti, oltre che tra i dipendenti: sarebbero infatti 26 i positivi totali tra i 130 operatori (uno su cinque) dall’inizio della seconda ondata.

La casa di riposo è stata rapidamente riallestita, nel rispetto dei protocolli, per isolare i pazienti positivi da quelli negativi. Ora il peggio sembra essere passato, ma a che prezzo: come detto 18 decessi dai primi di novembre,  più di un ospite sui dieci dei circa 140 presenti in struttura. Un periodo mai così nero nei 130 anni di attività di Villa dei Fiori.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incubo coronavirus in casa di riposo: morti 18 ospiti in un mese e mezzo

BresciaToday è in caricamento