Lunedì, 17 Maggio 2021
Coronavirus

Passeggiate, partite di calcetto, la spesa fuori porta: nel weekend pioggia di sanzioni

Sono stati multati a centinaia anche nel fine settimana per aver violato le disposizioni di contenimento dell’epidemia di Coronavirus: più di 3mila i bresciani multati in un mese

Più di 250 sanzioni in tutta la provincia di Brescia si sono aggiunte al già lungo elenco (più di 3mila) di quelle comminate ad altrettanti bresciani che con varie modalità non hanno rispettato le norme di mobilità ridotta conseguenti all’epidemia da Coronavirus. I vari decreti che si sono succeduti hanno modificato il tipo di sanzione, l’eventuale evidenza penale, le somme delle multe.

Ma a fronte di una giustificata confusione normativa sugli aspetti sanzionatori non è giustificabile il mancato rispetto delle misure di contenimento del Covid-19. E nel lungo weekend è successo davvero di tutto. La Polizia Locale di Rovato fa sapere di aver sanzionato un cittadino beccato al parco, seduto su di una panchina mentre beveva una bottiglia di birra, oltre a quattro ragazzini che stavano giocando a calcio sul Montorfano.

Sanzioni in tutta la provincia

A Rezzato gli agenti della Locale hanno fermato e multato un uomo che di fronte all’evidenza ha ammesso che si stava spostando verso il lago di Garda, solo per fare una gita. In diverse zone della provincia si segnalano cittadini sanzionati perché beccati a fare la spesa in un Comune diverso dal proprio. A Brescia città le sanzioni più numerose riguardano le persone fermate a passeggiare, con o senza cane, ben oltre i 200 metri di distanza concessi dalla propria abitazione.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passeggiate, partite di calcetto, la spesa fuori porta: nel weekend pioggia di sanzioni

BresciaToday è in caricamento