menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vendono merce non consentita dal Dpcm: chiusi due supermercati

Il sindaco Togni: "Se vi sono delle regole devono valere per tutti"

"Nonostante sabato, su mia precisa indicazione, la Polizia Locale si fosse recata in tutti i supermercati di Montichiari per chiarire che, oltre i generi alimentari, potevano essere messi in vendita solo quelli consentiti dall'allegato 23 del DPCM, oggi purtroppo è dovuta intervenire chiudendo per 5 giorni due supermercati".

È lo stesso sindaco del Comune bassaiolo, Marco Togni, a dare l'annuncio di quanto avvenuto in paese. All'interno del Lidl e del Famila, i poliziotti hanno trovato normalmente in vendita tra gli scaffali merci non consentite, come giocattoli e abbigliamento. Inoltre, "non vi era stata interposta limitazione fisica per la clientela", scrive ancora Togni.

La Locale ha quindi applicato le sanzioni previste dal decreto che, in questo caso, prevede la chiusura per 5 giorni: "Se i negozianti o peggio ancora piccoli negozianti devo stare forzatamente chiusi per le limitazioni del DPCM, è  scorretto e non leale che pari merci vengano poste poi in vendita nei supermercati - conclude il primo cittadino -. Sono molto dispiaciuto dell'accaduto, ma se vi sono delle regole queste devono valere per tutti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia è zona arancione: tutte le regole in vigore da domani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento