Venerdì, 14 Maggio 2021
Coronavirus

Ripartono i mercati: così la spesa nella Fase 2, c'è chi viene trovato con la febbre

Esperimento riuscito al quartiere Casazza: ripartono i mercati anche in città. In Valsabbia via libera a Prevalle e Gavardo. Sul Garda martedì è la volta di Desenzano

Controlli al mercato di Prevalle © Bresciatoday.it

La Fase 2 passa anche da qui, dai mercati settimanali: un appuntamento irrinunciabile per tantissimi bresciani, giovani e meno giovani. Dopo qualche giorno di assestamento – il via libera regionale, ricordiamo, risale in realtà al 29 aprile scorso – anche nella nostra provincia è un fiorire di banchi e bancarelle, a più di tre settimane di distanza dai primi mercati del vicino Veneto (tra cui Lazise, sul lago di Garda, alla metà di aprile).

Tutto si deve svolgere ovviamente nel rispetto delle misure di sicurezza, che sono comuni a tutti i mercati (e fino a nuovo ordine): solo banchi alimentari, controlli all’ingresso e all’uscita con accesso unico, misurazione della temperatura corporea con termoscanner, distanziamento sociale, mascherine, guanti monouso e gel disinfettante, numero limitato di persone all’interno dell’area di mercato (solitamente non più di due per ogni banco).

I primi mercati in provincia: dalla città alle valli

In ordine sparso si è partiti dalla Bassa fino al Garda, adesso anche in città: buona la prima, viene da dire, per l’esperimento del mercato del quartiere Casazza, dove tutto è filato via liscio anche grazie all’esiguo numero di bancarelle (in tutto erano solo 6). Quindi massimo 12 persone alla volta (e qualche coda) e controlli a cura di Polizia Locale e volontari. In città si replica a breve: oltre al bis di Casazza, il 12 maggio, ci sarà il mercato della Badia, mercoledì’ 13, e poi i mercati di Piazza Vittoria e Via Sardegna sabato 16.

Riflettori puntati proprio in queste ore sul mercato di Gavardo, il più grande della Valsabbia e ad oggi uno dei più grandi della provincia: sono 23 i banchi alimentari (su un totale di 130) allestiti in Piazza Aldo Moro. Sempre in Valsabbia, esperimento riuscito anche martedì mattina a Prevalle: 6 bancarelle, 12 persone alla volta, 150 ingressi ancora prima di mezzogiorno (temperatura più alta misurata: 37,1 gradi), controlli affidati a Polizia Locale e gruppo Alpini.

Desenzano: torna il mercato sul lungolago

Sul Garda è già partito il mercato di Salò, ancora sabato scorso, poi domenica quello di Rivoltella (con 9 banchi): ripartirà invece martedì 12 maggio il grande mercato sul lungolago di Desenzano, che dei 259 banchi previsti in alta stagione ne avrà solo 36, appunto solo i banchi alimentari, comunque un numero consistente e che non sarà facile da controllare.

A proposito di controlli: nel mercato di Flero, uno dei primi dell’hinterland, sono addirittura tre le persone con temperatura corporea superiore a 37 gradi e mezzo e che dunque non sono potute entrare. Un caso simile anche a Salò, dove sabato scorso un avventore è stato mandato a casa: il termometro segnava addirittura 37 gradi e 8. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripartono i mercati: così la spesa nella Fase 2, c'è chi viene trovato con la febbre

BresciaToday è in caricamento