Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus: "Siamo tutti italiani", a Brescia 10 medici e 20 infermieri dall'Albania

Il primo ministro Edi Rama con medici e infermieri prima della partenza per l'Italia

 

"Non siamo ricchi, ma nemmeno privi di memoria: non dimentichiamo chi ci ha aiutato, l'Italia vincerà questa guerra anche per noi e per il mondo intero": accompagnati in aeroporto dal primo ministro Edi Rama, oggi sono partiti per Brescia 10 medici e 20 infermieri albanesi. Grazie all'impegno di Bertolaso, consulente del presidente Fontana, il governo schipetaro ha infatti aderito alla richiesta di aiuto della Lombardia. 

A questo personale medico di rinforzo per la pandemia di Coronavirus, lunedì si aggiungeranno 15 medici specialisti provenienti dalla Polonia frutto di una intensa relazione tra consolato e Regione Lombardia: "Andranno ad aggiungersi ai 17 medici specializzandi e ai 50 infermieri selezionati dal bando di regione - ha dichiarato l'assessore al Bilancio della Regione Lombardia, Davide Caparini -. Siamo in attesa di sapere quanti e che specializzazione avranno quelli promessi dalla protezione civile".

Potrebbe Interessarti

Torna su
BresciaToday è in caricamento