Mascherine, attenti alle multe: quando e dove sono obbligatorie

Da lunedì è scattato l'obbligo di indossare i dispositivi di protezione dopo le 18 (e fino alle 6) nei luoghi in cui possono formarsi assembramenti. Ecco cosa significa

Foto d'archivio

Nuove regole, in vigore da lunedì 17 agosto, per quanto riguarda l'utilizzo delle mascherine. Ad introdurle è stata l'ordinanza del Ministero della Salute, firmata domenica 16 agosto. Nuove limitazioni che erano nell'aria da giorni - visto il preoccupante aumento dei casi di Coronavirus, anche nel nostro Paese - mirate a porre un freno soprattutto alla 'movida selvaggia'. Ma non solo: coprirsi le vie respiratorie è obbligatorio in tutti i luoghi pubblici in cui si possono formare assembramenti. Quindi anche lungomari, vie e piazze.

Le disposizioni del ministro Speranza in materia di mascherine prevedono infatti l’obbligo, "dalle ore 18.00 alle ore 06.00 sull’intero territorio nazionale di usare protezioni delle vie respiratorie anche all’aperto, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico"

Nell'ordinanza si fa riferimento anche a spazi pubblici come "piazze slarghi, vie e lungomari" dove potrebbero formarsi "assembramenti anche di natura spontanea e/o occasionale". 

Si tratta dunque di una norma che non vale solo per i più giovani (e ci mancherebbe): anche una tranquilla passeggiata in piazza o sul lungomare, se affollato, fatta dopo le 18 potrebbe comportare una sanzione. E attenzione anche alle vie dello shopping in cui non è raro il formarsi di capannelli di persone. Per il resto, se non c’è pericolo di contagio, si potrà continuare ad uscire senza mascherina anche dopo le 18.

La regola è piuttosto vaga e lascia quindi ampio margine all’interpretazione del singolo cittadino e/o dell’agente che dovrà verificare se le disposizioni vengono rispettate. Poco margine di manovra per i governatori locali, nel testo dell'ordinanza è chiaramente specificato che "le regioni possono introdurre misure solo in termini più restrittivi" . L’ordinanza del ministro Speranza è valida  "sino all’adozione di un successivo decreto del Presidente del consiglio dei Ministri", che dovrebbe avvenire nei primi giorni di settembre. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fonte: Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Apre nuovo supermercato: maxi-store da 3.800 mq aperto tutti i giorni

  • Un uomo e un ragazzo fanno sesso sul ciglio della strada: multa da 20.000 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento