Coronavirus Carpenedolo

Imprenditore e segretaria al lavoro col coronavirus: due dipendenti senza mascherina

Un sopraluogo dei Carabinieri in un'azienda produttiva di Carpenedolo ha permesso di rilevare numerose irregolarità rispetto alle normative anti Covid in vigore

I vigili posti all'ingresso della Lunati © Bresciatoday.it

Assenza di dispositivi di protezione per le vie aeree, mancato rispetto del distanziamento interpersonale e molto altro ancora. Questo quanto portato alla luce grazie a un sopraluogo dei Carabinieri e del Nucleo Ispettorato del Lavoro effettuato, mercoledì pomeriggio, all'interno della Lunati Prefabbricati di Carpenedolo, azienda specializzata nella produzione di manufatti in cemento per l'edilizia.

Nel corso dei controlli è stato riscontrato il mancato rispetto del protocollo previsto per la riapertura delle aziende e, inoltre, due dei sette dipendenti sono stati trovati sprovvisti di mascherina protettiva. A questo si è aggiunto il mancato rispetto delle distanze di sicurezza tra il personale.

Ma non è tutto. Il titolare dell'attività produttiva, insieme alla nuora, sua segretaria contabile, sono stati trovati regolarmente sul posto di lavoro nonostante fossero stati posti in quarantena dall'autorità sanitaria, in quanto risultati positivi al Coronavirus. Entrambi sono stati denunciati all'Autorità Giudiziaria per violazione dell'isolamento previsto dalla normativa anti Covid.

Il bliz delle forze dell'ordine è costato caro al titolare della ditta: le sanzioni disposte a seguito del riscontro delle violazioni ammontano a 1.500 euro, oltre alla sospensione provvisoria dell'attività produttiva in attesa di decisioni da parte del Prefetto di Brescia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore e segretaria al lavoro col coronavirus: due dipendenti senza mascherina

BresciaToday è in caricamento