menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il ministro Speranza

Il ministro Speranza

Coronavirus, è ufficiale: la Lombardia da lunedì è in zona gialla

É arrivata la decisione del governo in base ai dati elaborati dell'Iss: la Lombardia è in zona gialla da lunedì 1 febbraio

Lombardia zona gialla o arancione? Era attesa da giorni, e venerdì pomeriggio è finalmente arrivata la comunicazione del Governo: in base ai dati elaborati dall'ISS, la nostra regione tornerà ad essere gialla. La nuova classificazione sarà operativa da lunedì 1 febbraio, e non da domenica come precedentemente annunciato. A pochi minuti dalla notizia l'appello del presidente Attilio Fontana: "A tutti chiedo di continuare comunque a mantenere sempre alta l'attenzione continuando ad adottare comportamenti virtuosi". Ecco cosa si potrà fare e cosa no, anche in provincia di Brescia.

Cosa si può fare in zona gialla

Nelle regioni in zona gialla sono consentiti tutti gli spostamenti, anche al di fuori del proprio Comune di residenza, purché non si superino i confini regionali. Non servirà l'autocertificazione.

Resta, invece, il coprifuoco notturno, con il divieto di uscire di casa tra le 22 e le 5 del mattino, se non per "comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute", che andranno "provati" con l'autodichiarazione.

In zona gialla riaprono anche i bar, i ristoranti e tutti gli altri locali con il servizio al tavolo possibile fino alle 18 (compresi negozi e i centri commerciali). L'asporto sarà attivo fino alle 22, mentre non ci sono limiti di orario per la consegna a domicilio.

Potrebbe interessarti: https://www.milanotoday.it/attualita/coronavirus/oggi-zona-arancione-15-gennaio-regole.html
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento