menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuove restrizioni in Lombardia: stop allo sport amatoriale, lezioni a distanza

Le decisioni prese al termine del confronto con i sindaci lombardi e i membri del consiglio regionale: verrano formalizzate da una nuova ordinanza, che entrerà in vigore sabato.

Le limitazioni in vigore per limitare i contagi verrano inasprite a partire dalle prossime ore. Almeno in Lombardia. Le proposte, elaborate durante il confronto con i sindaci e i membri del consiglio comunale, verranno indicate al Comitato tecnico-scientifico del Governo e saranno formalizzate da una nuova ordinanza, che entrerà in vigore a partire da domani, sabato 17 ottobre.

“Un confronto schietto, utile e produttivo, svolto in un clima costruttivo e positivo". Così lo ha definito il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana.

Stop allo sport amatoriale

Nella nuova ordinanza è previsto lo stop a tutte le competizioni sportive dilettantistiche di carattere regionale che prevedo il contatto fisico comprese quelle dei settori giovanili. Con i sindaci è stata poi condivisa l’idea di rimodulare le regole e gli orari per bar e ristoranti, vietando il consumo sul suolo pubblico. Non solo: il provvedimento della Regione prevede la chiusura delle sale Gioco, sale scommesse e sale Bingo.

Didattica a distanza

Tutte le parti presenti all'incontro hanno anche condiviso la necessità urgente di trasmettere al Governo un messaggio forte e chiaro sull'opportunità di attivare un modello scolastico che preveda lezioni a distanza, alternate a quelle in presenza, e lo scaglionamento dell'orario di ingresso a scuola, così da togliere pressione al sistema del trasporto pubblico locale. Lo stesso discorso vale per le Università: lezioni a distanza, ad esclusione delle matricole e dei tirocinanti.

Verrà chiesto al Governo anche un aumento della quota dello smartworking, per tutte le attività in cui questo è attuabile. "Chiederemo al Governo - ha concluso Fontana - di prevedere in maniera decisa e significativa risorse compensative per quelle attività economiche che inevitabilmente subiranno ripercussioni dagli esiti di questa decisione condivisa da tutti i soggetti oggi seduti al Tavolo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento