Nuove restrizioni in Lombardia: stop allo sport amatoriale, lezioni a distanza

Le decisioni prese al termine del confronto con i sindaci lombardi e i membri del consiglio regionale: verrano formalizzate da una nuova ordinanza, che entrerà in vigore sabato.

Le limitazioni in vigore per limitare i contagi verrano inasprite a partire dalle prossime ore. Almeno in Lombardia. Le proposte, elaborate durante il confronto con i sindaci e i membri del consiglio comunale, verranno indicate al Comitato tecnico-scientifico del Governo e saranno formalizzate da una nuova ordinanza, che entrerà in vigore a partire da domani, sabato 17 ottobre.

“Un confronto schietto, utile e produttivo, svolto in un clima costruttivo e positivo". Così lo ha definito il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana.

Stop allo sport amatoriale

Nella nuova ordinanza è previsto lo stop a tutte le competizioni sportive dilettantistiche di carattere regionale che prevedo il contatto fisico comprese quelle dei settori giovanili. Con i sindaci è stata poi condivisa l’idea di rimodulare le regole e gli orari per bar e ristoranti, vietando il consumo sul suolo pubblico. Non solo: il provvedimento della Regione prevede la chiusura delle sale Gioco, sale scommesse e sale Bingo.

Didattica a distanza

Tutte le parti presenti all'incontro hanno anche condiviso la necessità urgente di trasmettere al Governo un messaggio forte e chiaro sull'opportunità di attivare un modello scolastico che preveda lezioni a distanza, alternate a quelle in presenza, e lo scaglionamento dell'orario di ingresso a scuola, così da togliere pressione al sistema del trasporto pubblico locale. Lo stesso discorso vale per le Università: lezioni a distanza, ad esclusione delle matricole e dei tirocinanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Verrà chiesto al Governo anche un aumento della quota dello smartworking, per tutte le attività in cui questo è attuabile. "Chiederemo al Governo - ha concluso Fontana - di prevedere in maniera decisa e significativa risorse compensative per quelle attività economiche che inevitabilmente subiranno ripercussioni dagli esiti di questa decisione condivisa da tutti i soggetti oggi seduti al Tavolo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Il Dpcm Coronavirus è stato firmato: tutte le nuove regole valide fino al 13 novembre

  • Nel Bresciano 35 contagi in 24 ore: i nuovi casi Comune per Comune

  • Brescia: è morto il papà di Francesco Renga, aveva 91 anni

  • Covid, nuova ordinanza della Regione per locali, sport, Rsa e scuole: cosa cambia

  • Nuove restrizioni in Lombardia: stop allo sport amatoriale, lezioni a distanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento