Coronavirus, cresce la mobilità in Lombardia: "Si spostano decine di migliaia di persone"

Non calano, anzi aumentano i dati sulla mobilità in Lombardia. Registrato un amento del 2% rispetto alla scorsa settimana.

Non tutti i lombardi restano a casa. Anzi, a guadare i dati, pare che il leggero calo delle curve dei contagi abbia spinto migliaia di persone ad uscire.  Lo si evince guardando il report del monitoraggio degli spostamenti dei cittadini effettuato da Regione Lombardia e stilato sulla base delle celle telefoniche alle quali si agganciano gli smartphone.

"Lunedì 6 aprile è stato riscontrato un aumento di due punti percentuali rispetto al lunedì precedente. Il che equivale - ha spiegato in una nota il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala - a decine di migliaia di persone che si spostano durante la giornata. Un numero troppo alto, lo ribadisco, e rivolgo un appello a tutti coloro che non si spostano per lavoro e per necessità. Bisogna restare a casa, perché il virus non è stato sconfitto".

Le fasce orarie in cui si registrano più spostamenti sono quelle delle 8 e delle 18,  ma è stato registrato un insolito viavai nelle ore notturne.

"I lombardi si muovono soprattutto per andare al lavoro - ha aggiunto Sala - ma c'è un picco strano attorno alle 23 e non si capisce perché le persone si spostino a quell'ora, visto che il dato delle 22 è più basso".

Tanti di spostamenti anche dalle 11 e alle 14. "La norma - aggiunge Sala - dice che si può uscire per fare la spesa, ma la prima regola è quella del buon senso e consigliamo di non uscire tutti i giorni per acquistare generi alimentari".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sappiamo che è complicato restare in casa - ha concluso Fabrizio Sala - tuttavia più rispettiamo questa regola e prima potremo riacquistare la libertà che abbiamo perso durante questa epidemia". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: "Una Regione ad alto rischio il 3 giugno non può riaprire"

  • Coronavirus: riaprono i bar, ragazzo subito collassa per il troppo alcol

  • Coronavirus: in Lombardia 293 nuovi contagi, a Brescia altre 8 croci

  • Coronavirus: assalto per la movida, Del Bono costretto a chiudere Piazzale Arnaldo

  • Dramma in paese, ragazzo muore a 29 anni: "Il Signore dia conforto ai tuoi genitori"

  • Terribile schianto frontale, auto distrutte e 3 feriti: uno è grave al Civile

Torna su
BresciaToday è in caricamento