Coronavirus: a Brescia raddoppia il numero delle persone in quarantena

Cala il numero dei ricoverati in terapia intensiva, ma non si arresta la crescita dei nuovi positivi in tutta la Regione, come nella nostra provincia. Nel 60% dei casi si tratta di 'contagi di ritorno'

Foto d'archivio

Boom di contagi a livello nazionale e regionale. I numeri del bollettino di giovedì ricordano quelli dello scorso, tragico, mese di aprile. Con una sostanziale differenza: all’aumento esponenziale dei casi non corrisponde una crescita significativa dei ricoveri in ospedale. Mentre salgono vertiginosamente gli isolamenti obbligatori al domicilio: significa che molti dei nuovi contagiati sono praticamente asintomatici, ma vanno comunque messi in quarantena, per evitare che diffondano il virus. 

Veniamo ai numeri: sono 286 i nuovi contagi registrati in Lombardia (31 nel Bresciano) a fronte di un numero record di tamponi: ben 17.964. La percentuale dei positivi riscontrati, rispetto ai test effettuati, è quindi dell’1,6%, in linea con i giorni passati. Nel 60% dei casi si tratta di persone rientrate dopo un periodo trascorso all’estero, come ha fatto sapere l’assessore al Welfare Giulio Gallera.

Buone notizie sul fronte ospedaliero: cala il numero di persone in terapia intensiva (sono 14 rispetto ai 17 di mercoledì), mentre aumento i ricoveri (+ 15, in tutto sono 173). Ma, ha spiegato ancora Gallera, "l’ aumento di persone ricoverate nei reparti dei nostri ospedali non riguarda casi di polmonite, malattie respiratorie o infettive. Si tratta di pazienti transitati dal pronto soccorso per altri motivi, risultati positivi anche al tampone che viene effettuato direttamente ad ogni ricovero."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La crescita maggiore riguarda gli isolamenti al domicilio: il numero delle persone in quarantena nel Bresciano è quasi raddoppiato in 10 giorni, passando da meno di 200 a 367. Ancora nessun decesso nei Comuni di competenza dell’Ats Brescia, mentre l’Ats Montagna segnala una croce in Valcamonica. 

I dati complessivi a livello regionale

  • tamponi effettuati: 17.964, totale complessivo: 1.535.682
  • nuovi casi positivi: 286 (di cui 39 'debolmente positivi' e 4 a seguito di test sierologico)
  • i guariti/dimessi totale complessivo: 76.018 (+30), di cui 1.284 dimessi e 74.734 guariti
  • in terapia intensiva: 14 (-3)
  • i ricoverati non in terapia intensiva: 173 (+15)
  • i decessi, totale complessivo: 16.857 (=)


A livello provinciale

  • Milano: 136, di cui 73 a Milano città;
  • Bergamo: 20;
  • Brescia: 31;
  • Como: 11;
  • Cremona: 5;
  • Lecco: 7;
  • Lodi: 2;
  • Mantova: 6;
  • Monza e Brianza: 3;
  • Pavia: 14;
  • Sondrio: 1;
  • Varese: 11

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brescia: terremoto di magnitudo 2.7, epicentro a Caino

  • "Oltre 2300 in terapia intensiva, governo pronto al nuovo lockdown in Italia"

  • Tentato suicidio a scuola: ragazzina si butta dal balcone

  • Coprifuoco in tutta la Lombardia, ok del governo: dalle 23 stop attività e spostamenti

  • Incubo coronavirus: 237 casi a Brescia, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Autocertificazione covid Lombardia: modulo da scaricare Ottobre 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento