rotate-mobile
Coronavirus Leno

Il farmacista no-vax continua a lavorare: arrivano i carabinieri

Era stato sospeso perché non vaccinato, è stato ora denunciato

E' stato denunciato per esercizio abusivo della professione il farmacista di Leno che continua a gestire la propria attività nonostante fosse stato sospeso dall'Ats, in quanto non si era vaccinato contro il Covid. Stava dunque violando la legge, che ricordiamo dall'aprile scorso prevede appunto l'obbligo vaccinale per le professioni sanitarie, gli esercenti e gli operatori di interesse sanitario, farmacisti compresi.

L'intervento fa parte della maxi-operazione coordinata dai carabinieri del Nas, il Nucleo antisofisticazione, intervenuti in tutta Italia per la verifica del rispetto della legge, e che ha permesso di smascherare ben 281 tra medici, farmacisti, veterinari, infermieri e fisioterapisti che nonostante il mancato vaccino hanno continuato ad esercitare la professione.

Nella sola provincia di Brescia, oltre al farmacista di Leno, sono stati individuati e denunciati un'altra dozzina di operatori di farmacia, sia titolari che dipendenti: erano tutti già stati sospesi da Ats proprio perché non si erano vaccinati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il farmacista no-vax continua a lavorare: arrivano i carabinieri

BresciaToday è in caricamento