Gasperini: "Ho avuto il Covid, dopo Valencia ero a pezzi e ho avuto paura"

Dieci giorni fa i test sierologici gli hanno confermato che ha avuto il Coronavirus: "Tornato da Valencia ero a pezzi, di notte sentivo le sirene e pensavo: non posso andarmene ora"

Coronavirus, Gasperini si confessa: "Ho avuto il Covid-19, ero a pezzi e ho avuto paura"
"Tornato da Valencia ero a pezzi, di notte sentivo le sirene e pensavo: non posso andarmene ora. Ho avuto il Covid-19": è la 'confessione' dell'allenatore dell’Atalanta Gian Piero Gasperini, anche lui colpito dalla pandemia che ha straziato la 'sua' città.

I test sierologici, effettuati solo 10 giorni fa, gli hanno confermato di aver avuto il Covid-19. La dichiarazione di Gian Piero Gasperini arriva quando la sua Atalanta è ormai pronta per tornare in campo anche per aiutare Bergamo, la città più colpita dalla coronavirus, "nel rispetto del dolore e dei lutti". 

Così ricorda Gasp, era martedì 10 marzo: "Il giorno prima della partita di Valencia stavo male, il pomeriggio della partita peggio - rivela  in un'intervista alla Gazzetta dello Sport - Non sentivo la febbre ma mi sentivo a pezzi".

Ogni due minuti passava un’ambulanza. Sembrava di essere in guerra. Di notte pensavo: 'Se vado lì dentro, cosa mi succede? Non posso andarmene ora, ho tante cosa da fare...'. Lo dicevo per esorcizzare, ma lo pensavo davvero".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sabato 14 un allenamento duro, la sensazione di stare bene, ma "avevo perso il gusto, la colomba mi sembrava pane". Tre settimane a Zingonia, poi a Torino. Ma "senza febbre mai fatto il tampone".

Ma adesso si prova a voltare pagina, e la Dea è pronta a far sognogare nuovamente i suoi tifosi: "I lupi sono affamati. Potremmo giocare anche domani. Anche nel momento più cupo hanno pensato solo a riprendere. Sono orgoglioso di questa Atalanta".

Fonte: Today.it

Adesso è pronto ricominciare: "I lupi sono affamati. Potremmo giocare anche domani. Anche nel momento più cupo hanno pensato solo a riprendere. Sono orgoglioso di questa Atalanta".Potrebbe interessarti: https://www.today.it/rassegna/gasperini-coronavirus.html

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Apre nuovo supermercato: maxi-store da 3.800 mq aperto tutti i giorni

  • Tragedia sui cieli della Lombardia: aereo precipita e prende fuoco, due morti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento