Coronavirus Montichiari / Viale Guglielmo Marconi

Focolaio nella Rsa, 20 anziani positivi: il contagio da un operatore non vaccinato?

Al momento è solo un'ipotesi, il contatto con l'operatore di una cooperativa esterna potrebbe aver portato il virus nella struttura

Foto di repertorio

Una doccia fredda, anzi gelata. Quando finalmente, dopo un anno di timori e di dolori, il personale della struttura e tutti gli ospiti sono stati vaccinati, è scoppiato un focolaio di coronavirus all'interno della casa di riposo di viale Marconi a Montichiari, in particolare nel reparto Orchidea. Lo riporta il quotidiano Bresciaoggi in edicola stamane. 

Le persone risultate positive al virus nelle ultime ore sono 20, di queste solo per una è stato necessario il trasferimento in ospedale, le altre sono costantemente monitorate nelle loro stanze, in isolamento. Stando alle ipotesi riportate dal quotidiano, il covid nella struttura potrebbe essere stato introdotto dall'operatore di una cooperativa di servizi esterna alla Rsa, operatore che non si sarebbe sottoposto al vaccino. 

Perché gli ospiti sono stati contagiati, nonostante abbiano fatto il vaccino? La causa è da ricercare nel poco tempo trascorso dalla vaccinazione, che necessita ovviamente di un periodo per l'immunizzazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Focolaio nella Rsa, 20 anziani positivi: il contagio da un operatore non vaccinato?

BresciaToday è in caricamento