Coronavirus

Coronavirus, nuovo allarme: focolai nel Mantovano, 27 positivi a Brescia

Brescia è la prima provincia d'Italia per nuovi positivi: intanto nel Mantovano riflettori puntati sui focolai di Viadana e San Benedetto Po

Ospedale di Gavardo - Foto di Maurizio Poinelli

Sono due i focolai accertati nella vicina provincia di Mantova, a cui potrebbe aggiungersene un terzo (ma le notizie sono in aggiornamento). Il primo e più eclatante riguarda l'ormai celebre salumificio Gardani di Viadana: qui sono stati riscontrati 12 positivi al Coronavirus tra i dipendenti più alcuni tra i loro familiari.

L'Agenzia di tutela della salute dalla Val Padana, come da prassi, sta provvedendo a sottoporre a tampone tutti i 150 dipendenti del doppio stabilimento di proprietà della stessa azienda. Al primo focolaio – o meglio “cluster”, perché di dimensioni ridotte – se ne è aggiunto un secondo, con 5 persone positive nella stessa famiglia, a San Benedetto Po.

Anche in questo caso però le positività sarebbero riconducibili al focolaio del salumificio. In ogni caso si tratterebbe in gran parte di casi asintomatici o comunque con sintomi lievi, come confermato dal sindaco di Viadana, Alessandro Cavallari.

Un terzo cluster in un'azienda di Viadana?

“Gli ultimi casi di positività rilevati purtroppo sul territorio comunale – scrive il primo cittadino – fanno riferimento a contagi sul luogo di lavoro, situazione per la quale le autorità competenti hanno immediatamente messo in atto tutti i necessari protocolli. Le persone interessate sono tutte in buone condizioni e sono già seguite e assistite”.

Il Comune di Viadana, poco più di 20mila abitanti affacciato sul Po e al confine con l'Emilia Romagna, dall'inizio dell'epidemia ha fatto registrare 269 casi totali, con 64 decessi. Il terzo cluster sospetto sarebbe ancora a Viadana, al macello Ghinzelli: sono già in corso in queste ore gli accertamenti di Ats.

Coronavirus in Lombardia: gli ultimi aggiornamenti

Gli ultimi aggiornamenti in tutta la regione confermano 97 nuovi casi di positività al Covid-19, di cui 22 a seguito di test sierologici e 31 considerati “debolmente positivi”. La provincia di Brescia è la prima in Lombardia (e in Italia) per nuovi casi nelle ultime 24 ore: in tutto 27 nuovi positivi, più di Milano (16 casi) e Bergamo (20 casi). 

L'unica provincia lombarda in cui non si sono registrate ulteriori positività è quella di Lodi. In tutta la regione sono 13 i nuovi decessi per Coronavirus, che portano il totale a 16.639 (quasi la metà di tutti i morti italiani per Covid-19).
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, nuovo allarme: focolai nel Mantovano, 27 positivi a Brescia

BresciaToday è in caricamento