menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dallo sport alla prenotazione obbligatoria, fissate le regole per andare in spiaggia

Accesso contingentato e prenotazione obbligatoira, anche per fasce orarie. Distanza tra gli ombrelloni e divieto di praticare attività ludico-sportive: tutte le regole del documento relativo al settore della balneazione messo a punto dai tecnici dell'Inail e dagli esperti dell'Iss

Si potrà andare in ferie, probabilmente anche fuori dalla propria regione,. L'estate non sarà in quarantena, ma sarà molto diversa da quelle passate. Almeno per coloro che sceglieranno le località di mare, dove ci saranno numerose regole da rispettare. La vita da spiaggia non sarà più quella di sempre: non  si potrà andare negli stabilimenti balneari quando si vuole e non si potrà giocare a pallavolo, calcio o beach tennis. Le regole, messe a punto dai tecnici dell'Inail e dagli esperti dell'Iss, sono piuttosto rigide e sono state studiate per evitare gli assembramenti. 

Accessi limitati e prenotazione obbligatoria

Nel documento relativo al settore della balneazione, si parla infatti di accessi contingentati agli stabilimenti balneari e alle spiagge attrezzate, di prenotazione obbligatoria, anche per fasce orarie. Per garantire il rispetto delle distanze ci dovrà essere una distanza minima di 5 metri tra le file degli ombrelloni, quattro metri e mezzo per gli ombrelloni posti sulla stessa fila. Nono solo: gli ombrelloni e le attrezzature dovranno essere igienizzate prima di essere assegnati a nuovi clienti.

Stesso discorso per le spiagge libere che di fatto diventeranno “a numero chiuso”. Si individuerà così il massimo di capienza della spiaggia "anche definendo turnazioni orarie" e prenotazioni di spazi anche online. L’idea è quella di far gestire le spiagge libere ad enti e associazioni di volontariato. Ma sembra più facile a dirsi che a farsi.

No a giochi di gruppo e piscine 

Da evitare la pratica di attività ludico-sportive che possono dar luogo ad assembramenti e giochi di gruppo. Per lo stesso motivo sarà proibito l’utilizzo di piscine eventualmente presenti all’interno degli stabilimenti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, contagi da zona rossa: attesa decisione della Regione

social

Le acque si abbassano, l'antico "castello" riemerge dagli abissi del lago

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento