Sabato, 25 Settembre 2021
Coronavirus Montirone

Regole anti-covid: sindaco e Protezione Civile in strada, controlli a tappeto

Sabato sera il sindaco di Montirone, Eugenio Stucchi, ha affiancato i volontari della Protezione Civile in una serie di controlli per verificare il rispetto delle normative anti contagio

Controlli a tappeto, anche in orario serale, nel piccole comune di Montirone. A scendere in campo per verificare il rispetto delle normative anti Covid è stato lo stesso sindaco, Eugenio Stucchi.

Il primo cittadino, insieme ai volontari della Protezione Civile, è intervenuto in prima persona nella serata di sabato per verificare la situazione sul territorio comunale, come riportato da BresciaOggi .

Numerose le infrazioni che sarebbero state riscontrate durante il sopralluogo: dall'assembramento, in diverse zone del paese, di gruppi di giovani senza mascherina al mancato rispetto del coprifuoco.

A preoccupare è il crescente aumento dei casi di contagio e, tra questi, quelli tra le fasce più giovani della popolazione. Nell'ultima settimana sono 49 i nuovi positivi e 5 le persone ricoverate in ospedale.

Considerata la situazione il sindaco aveva emanato, la scorsa settimana, una ordinanza di chiusura di tutti i parchi pubblici fino al 7 marzo ed era in procinto di chiudere tutte le scuole, considerati i numerosi casi di positività riscontrati all'interno delle stesse. Provvedimento che non è stato attuato a seguito dell'entrata in vigore dell'ordinanza regionale che ha posto la provincia di Brescia in zona arancione "rafforzata" con la conseguente chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio.

A Montirone i controlli del rispetto delle normative anti contagio sono proseguiti anche nella giornata di domenica. Atteso per martedì un tavolo tecnico per valutare ulteriori misure restrittive.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regole anti-covid: sindaco e Protezione Civile in strada, controlli a tappeto

BresciaToday è in caricamento