menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Primo giorno di lockdown, l'estetista si ribella e non chiude il negozio

Succede a Cremona: Sonila Drita del centro estetico Tropical Center ha deciso di tenere aperto nonostante i divieti del lockdown in Lombardia

Il centro estetico Tropical Center di Cremona venerdì mattina aprirà comunque i battenti, nonostante il primo giorno di lockdown e nonostante sia una di quelle attività non autorizzate dal Dpcm nelle zone rosse – la Lombardia, di cui Cremona fa parte (e così anche Brescia). Il decreto autorizza infatti le aperture di barbieri e parrucchieri, ma non estetiste e centri estetici.ù

“Non ho nulla contro i parrucchieri, anzi sono felice per i miei colleghi e per i tanti amici che fanno questa professione – racconta la titolare Sonila Drita a La Provincia di Cremona – Ma che differenza c'è con noi? Di sicuro non faccio parte della schiera dei negazionisti, ben lontana da chi nega l'esistenza e la pericolosità del virus”.

Ho perso mio papà per il Covid

“Ho perso mio papà per il Covid – continua Sonila Drita – quindi credo di essere al di sopra di ogni sospetto, ma a questo provvedimento senza argomentazione non ci sto e non chiudo”. Proseguono le polemiche sulla zona rossa estesa a tutta la Lombardia e non a zone circoscritte (come Milano, Monza e Varese).

Difficile se non impossibile, anche se lo chiedono i sindaci, che in Lombardia vengano istituite delle “zone intermedie” sulla base dei dati delle singole province o territori. Quindici giorni passano in fretta. Proviamo a resistere, e cerchiamo di essere solidali anche con i “cugini” milanesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia è zona arancione: tutte le regole in vigore da domani

Coronavirus

Dati sbagliati dalla metà di ottobre: così la Lombardia ha "sballato" i conti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento