Positiva al Covid, va lo stesso in giro per il paese: denunciata

Nei guai una 40enne di Esine: positiva al virus, anche se asintomatica, ha violato l’obbligo di isolamento domiciliare

Una 40enne residente a Esine, in Valcamonica, è stata denunciata dai carabinieri per aver violato il Dpcm in vigore: nonostante fosse positiva al coronavirus è stata trovata fuori dalle mura della sua abitazione. La donna era in giro per il paese, al volante della sua auto, quando è incappata in un controllo dei militari della stazione di Esine.

La violazione dell'isolamento domiciliare obbligatorio, ricordiamo, è infatti un reato penale. La donna era stata sottoposta al tampone, che aveva dato positivo, a metà dicembre: era quindi scattato il periodo di quarantena e di sorveglianza da parte di Ats.

Anche se asintomatica, la 40enne è di fatto ancora positiva al virus, quindi non ancora autorizzata a lasciare la propria abitazione. Ai carabinieri che l’hanno fermata ha detto che era uscita per andare a lavorare, perché: “aveva necessità di raggiungere la sua azienda agricola”.

Ma non c'è giustificazione che tenga per chi è positivo al virus: l’unica uscita consentita è quella per sottoporsi nuovamente al tampone. Come vuole la legge, nei suoi conftonti è inevitabilmente scattata una denuncia.


In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione Io Apro: il 15 gennaio ristoranti aperti contro la nuova stretta

  • Lombardia zona rossa dal 17 gennaio, le regole: cosa si può fare e cosa no

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Iveco parlerà cinese? Offerta miliardaria per lo storico marchio, Brescia trema

  • Una tragedia immensa: il piccolo Alberto ucciso da un tumore a soli 5 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento