Domenica, 26 Settembre 2021
Coronavirus Esine

Ospedale bresciano 'scoppia' di pazienti Covid: trasferiti a Pavia e Bergamo

Emergenza Covid: un centinaio i ricoverati all'ospedale di Esine, pazienti trasferiti in altre strutture della Lombardia

“L'ospedale di Esine è saturo e non riesce più ad accogliere i pazienti Covid, che pertanto vengono portati in altri ospedali”. Lo scrive il sindaco di Bienno, Massimo Maugeri: “Negli ultimi giorni avrete notato come le ambulanze hanno ripreso il ritmo di intervento nel nostro paese che era tipico dei mesi di marzo e aprile dell'anno scorso. Ciò mette in evidenza, al di là di tutte le statistiche, come la situazione sia seria”.

Tutto vero, purtroppo: e c'è la Valcamonica (insieme alla Valtrompia e in parte al Garda) tra i territori bresciani più colpiti dalla coda della terza ondata. Come scrive il Giornale di Brescia, dall'ospedale di Esine sarebbero già state trasferite tra le 10 e le 15 persone, “tra cui ad esempio uno spostamento a Pavia e altri due nella Bergamasca”.

Il bollettino dell'Asst Valcamonica

L'ultimo bollettino pubblicato dalla direzione sanitaria dell'Asst Valcamonica risale al 2 aprile scorso. “I pazienti Covid presso il presidio di Esine sono 94, di cui 6 ricoverati in terapia intensiva – si legge – Coerentemente con gli indirizzi regionali, nell'azienda permangono le iniziative di rimodulazione dell'attività di ricovero e dell'attività chirurgica procrastinabile, anche per far fronte a potenziali maggiori esigenze di terapia intensiva”.

“Allo stato attuale l'attività ambulatoriale è confermata – continua l'Asst – assicurando l'erogazione delle prestazioni programmate sia presso il presidio ospedaliero che presso le sedi territoriali. E' confermata la destinazione in via esclusiva del presidio ospedaliero di Edolo a pazienti non Covid”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale bresciano 'scoppia' di pazienti Covid: trasferiti a Pavia e Bergamo

BresciaToday è in caricamento