Coronavirus

L’ultimo saluto a don Andrea, morto di Covid: era il parroco più anziano della provincia

E’ morto domenica a 98 anni don Andrea Persavalli, il parroco più anziano della provincia: il suo primo incarico risale al lontano 1947

Foto d'archivio

Sono stati celebrati martedì pomeriggio i funerali di don Andrea Persavalli: classe 1922, con i suoi 98 anni era il sacerdote più anziano della provincia. La cerimonia nella chiesa parrocchiale di Gavardo, il suo paese natio e dove era tornato a vivere ormai da un quarto di secolo: alla funzione ha partecipato anche il vescovo di Brescia, Pierantonio Tremolada.

Da tempo don Andrea era ospite della Rsa Cenacolo Elisa Baldo, in questi giorni alla ribalta delle cronache per il vasto focolaio Covid che si è scatenato tra gli ospiti (con cinque decessi in quattro giorni la scorsa settimana): Persavalli si è spento nella notte tra sabato e domenica, la notte di Santa Lucia, e anche lui era positivo al coronavirus.

Una lunghissima carriera ecclesiastica

Venne ordinato sacerdote che aveva solo 25 anni, nel 1947: ha cominciato la sua lunghissima carriera ecclesiastica a Gavardo, dove fu curato fino al 1951; a seguire sarà curato anche a Bagolino, Nuvolera e Gardone Riviera. Il suo primo incarico da parroco risale al 1961, nella parrocchia di Ciliverghe: vi rimarrà per 13 anni, fino al 1974.

Verrà poi trasferito a Cortine di Nave, dove è rimasto per 10 anni (fino al 1984). E’ stato anche il cappellano dell’ospedale di Palazzolo, prima di trasferirsi a Palosco, provincia di Bergamo: qui sarà vice-parroco dal 1985 al 1996. Questo è l’anno in cui tornerà a casa, nella sua amata Gavardo: proseguirà con l’attività di collaboratore fino alla pensione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’ultimo saluto a don Andrea, morto di Covid: era il parroco più anziano della provincia

BresciaToday è in caricamento