Coronavirus e Fase 2, Conte alla Camera: "Non si può tornare alla normalità"

L'informativa del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, alla Camera dei Deputati sulle iniziative del Governo per la Fase 2

 

Giovedì mattina, il premier Giuseppe Conte ha parlato alla Camera per l'informativa su questa ''emergenza senza precedenti" provocata dal coronavirus.

Tra i passaggi più importanti, il rischio di una riapertura totale: ''L'indice R con 0 ad oggi è tra lo 0,5 e lo 0,7. Se questo tasso tornasse ad alzarsi anche di poco si saturerebbero le terapie intensive entro fine dell'anno"; lo scontro con le regioni che vogliono il forzare i tempi sulle riaperture: "Illegittime iniziative degli enti locali meno restrittive"; il ritorno al lavoro di 4,5 milioni di persone che avverrà il 4 maggio e che sarà un ''test importante'', ma secondo il presidente del Consiglio ''in base a dei criteri scientifici, che il ministero della Salute emanerà nelle prossime ore, si potrà anche attuare un differenziamento geografico". Da segnalare, infine, la bagarre in aula con la Lega, dai cui banchi si sono alzate urla perché Conte parlava senza mascherina.

Video: il discorso del premier Conte

Potrebbe Interessarti

Torna su
BresciaToday è in caricamento