Coronavirus, l'epidemia non rallenta: a Brescia 380 casi in un solo giorno

A livello nazionale si sono registrati 4.821 casi in più nelle ultime 24 ore, portando il totale a 42.681 di cui 25.515 in Lombardia. Brescia è al secondo posto per numero di contagiati: sono 5.028.

Foto d'archivio

Il virus non rallenta, anzi continua a correre. I bollettini di sabato 21 marzo non sono affatto rassicuranti: il numero dei contagi e dei decessi è infatti in continua  e velocissima crescita. A livello nazionale sono 42.681 i contagiati da Coronavirus, ben 4.821 più di venerdì. I guariti 6.072, ovvero 943 in un giorno. Le vittime sono 793 in più, per un totale 4.825.

La situazione a Brescia e in Lombardia

E la nostra provincia è una di quelle che cresce maggiormente: è seconda soltanto a Bergamo  che resgistra 5.869  casi. Stando ai numeri diffusi dall'assessore regionale Gallera sono 5.028 i bresciani positivi, 380 in più rispetto a venerdì. Continua ad aumentare anche il numero dei decessi: sono ben 671 dall'inizio dell'emergenza. Nelle ultime 24 ore altre 77 persone non ce l'hanno fatta. I guariti sono invece 1500. Seguono Milano con 4.672, Cremona (2.733), Lodi (1.693), Pavia (1.194), Monza (1084), Mantova (842), Lecco (818), Como (452), Varese (359) e Sondrio (179).

I contagi in Lombardia sono aumentati vertiginosamente attestandosi a quota 25.515 (3.251 casi in più in una sola giornata). Aumentano anche i decessi che hanno oltrepassato quota 3mila (3.095, 546 rispetto a venerdì). Crescono anche i pazienti ricoverati: sono 8.258 e 1.093 di questi si trova in terapia intensiva.

"Tutti gli esperti ci avevano detto che i giorni più duri sarebbero stati sabato e domenica, vale a dire il 13°e il 14° giorno dall'introduzione dell'effettiva misura di contenimento. Da lunedì, quindi, auspichiamo di avere una riduzione del contagio", ha precisato Gallera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una crescita esponenziale che ha portato prima il governatore Fontana e poi il premier Conte a nuove strette per contenete il contagio. Sono state fermate tutte le attività produttive non essenziali e vietate le corse anche in solitaria. Qui tutte le nuove limitazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Il figlio non risponde, è a letto privo di sensi: giovane medico in fin di vita

  • Alcol a minori, sporcizia ovunque e cibo scaduto: 12.000 euro di multa per un fast food

  • Prostituzione fuori controllo, 200 escort attive, clienti anche di giorno

  • "Gentile cliente, il punto vendita chiude": 50 dipendenti scaricati con un cartello

  • Altro caso Covid a scuola, il primo sul Garda: bimbi in quarantena nella Bassa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento