rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Coronavirus

Ha combattuto cinque mesi in ospedale: le lacrime per Cristian, ucciso dal Covid a 34 anni

Addio a Cristian Persico di Casnigo (Bergamo): è stato vittima del virus come il cugino Emiliano Perani.

Aveva solo 34 anni Cristian Persico, due in meno del cugino Emiliano Perani, morto lo scorso aprile a causa del coronavirus. Un nemico subdolo e invisibile contro cui l'umanità intera sta lottando e che Cristian, così come Emiliano, non è riuscito a sconfiggere.

Il 34enne era ricoverato dallo scorso 20 marzo al Papa Giovanni XXIII di Bergamo, in terapia intensiva: mercoledì 19 agosto il suo cuore ha smesso per sempre di battere. Sposato da un anno, viveva a Casnigo (Bergamo) da sempre. In paese lo conoscevano tutti per via del suo impegno in oratorio e in varie attività sociali. Lavorava in un’azienda che opera nel campo elettrico in Val Seriana, amava le escursioni in montagna e suonava il baghèt, l’antica cornamusa bergamasca.

Cristian era nipote del parroco di Seriate, don Mario Carminati, che su Facebook ha voluto ricordarlo con un commosso post. “Il virus, seguito da un’infinità di complicanze, ha avuto la meglio e si è preso la sua giovane vita”, si legge. Il sacerdote ha poi rivolto un ringraziamento “a voi che ci avete accompagnato e ci starete ancora vicini con la vostra preghiera” e ai medici dell’ospedale Papa Giovanni XXIII “per aver curato Cristian con professionalità e passione, accompagnandolo e lottando per lui e con lui, oltre ogni limite”.

Fonte: Today.it


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ha combattuto cinque mesi in ospedale: le lacrime per Cristian, ucciso dal Covid a 34 anni

BresciaToday è in caricamento