Mercoledì, 22 Settembre 2021
Coronavirus Flero

Dopo Castrezzato in zona rossa, c'è un altro Comune bresciano che preoccupa (e rischia)

In numeri assoluti è il quarto più contagiato dall'inizio del mese, ma il secondo per percentuale di contagi sulla popolazione: anche Flero è un paese a rischio

Controlli in zona rossa a Castrezzato - © Bresciatoday.it

Non solo Castrezzato: c'è un altro Comune della provincia nella “lista” dei territori a rischio. Si tratta di Flero, alle porte della città, che come riporta il Giornale di Brescia con 124 casi è il quarto paese più contagiato in assoluto dall'inizio di febbraio (dietro a Brescia, Castrezzato e Montichiari) e il secondo invece per percentuale di nuovi casi rapportati al totale della popolazione (dall'inizio del mese: 1,39%, quando Brescia e Montichiari sono sotto lo 0,5%; a Castrezzato si sfiora invece il 3,5%). 

I Comuni più contagiati dall'inizio della pandemia

Non ci sarebbero altri Comuni, per ora, al limite della soglia di rischio. Nei casi di Corzano e Gussago si sarebbe già raggiunto il picco. Il piccolo Comune della Bassa ad oggi è il secondo in assoluto, dall'inizio della pandemia, per percentuale di popolazione contagiata dal Covid: il 12,02%, dietro solo a Ono San Pietro – dove però, ricordiamo, si era scatenato un focolaio a inizio anno – e davanti a Pertica Bassa (8,05%), Castrezzato (7,94%), Vestone (7,85%) e Cevo (7,82%).

La provincia di Brescia da "bollino rosso": ecco perché

Nella mappa del contagio italiano, la provincia di Brescia è comunque un territorio da “rosso”: come riporta Pillole di Ottimismo, l'incidenza ad oggi è di 277 casi per 100mila abitanti ogni sette giorni, quasi il doppio del dato italiano (138) e oltre quattro volte il dato della vicina Bergamo (90). Eppure, dall'inizio della pandemia il Bresciano risulta essere uno dei territori meno colpiti, per percentuale sulla popolazione.

Il motivo si rifà alla furia della prima ondata, quando si facevano pochi tamponi. Per questo motivo, ad oggi, tra le province a più basso tasso di contagio ci sono proprio Bergamo (2,93%), Brescia (4,67%) e Cremona (4,71%), tra le più colpite un anno fa. Non che la seconda ondata non abbia fatto danni (e stragi) anche nel resto della Lombardia: a Como è stato contagiato il 6,85% della popolazione, a Varese il 6,78%, a Monza il 6,2%. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo Castrezzato in zona rossa, c'è un altro Comune bresciano che preoccupa (e rischia)

BresciaToday è in caricamento