menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Covid: 60 contagi in una settimana, si pensa alla chiusura di piazze e parchi

L'Amministrazione Comunale pensa di intervenire chiudendo alcuni luoghi di aggregazione come piazze e parchi

I casi di Coronavirus aumentano a vista d'occhio, soprattutto tra i giovani, e il sindaco di Leno, Cristina Tedaldi, mette sul tavolo alcune misure preventive che potrebbero essere applicate, a partire dai prossimi giorni, al fine di evitare la propagazione del contagio. Tra queste anche la possibile chiusura al pubblico di parchi e piazze.

In meno di una settimana, le persone risultate positive al Covid 19 sono 60, di cui più della metà appartengono alla fascia d'età compresa tra i 25 e i 33 anni. Al momento la situazione nelle scuole è sotto controllo, come ha rassicurato il primo cittadino sulle pagine del Giornale di Brescia.

"Le classi in quarantena - ha spiegato Tedaldi - sono per il momento cinque: tre alle medie (14 studenti positivi), una alle elementari e una alla scuola dell'infanzia con un solo caso per sezione". "Per il momento - ha aggiunto - le scuole restano aperte, anche se monitoriamo costantemente la situazione".

Il propagarsi del virus tra i giovani, invece, lascia prevedere la messa in atto di misure più restrittive al fine di evitare assembramenti nei luoghi aperti come piazze e parchi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Coronavirus

Covid, sono 51 i Comuni bresciani con dati da zona rossa: l'elenco completo

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Cosa riapre in Italia dal 26 aprile

  • Coronavirus

    Covid Bollettino Lombardia del 17 aprile 2021: tutti i dati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento