Mercoledì, 22 Settembre 2021
Coronavirus

Focolaio con 115 positivi: tutto potrebbe essere partito dalla festa per il 60° compleanno di una donna

Stando a una delle ipotesi più accreditate, il contagio potrebbe essersi propagato durante il party (teoricamente) proibito

Un evento importante, un compleanno che in altri momenti sarebbe giustamente da festeggiare, ma che ha (involontariamente) causato un "disastro", con 115 contagi, la chiusura delle scuole e la quarantena per centinaia di persone. Stiamo parlando di quanto successo a Castrezzato, e di quella che al momento è l'ipotesi più accreditata in merito all'origine del focolaio. 

Da giorni se ne parla sui social, e ovviamente nei bar, nelle piazze, nelle case del paese, e questa mattina è il quotidiano Bresciaoggi a scrivere nero su bianco la più accreditata tra le ipotesi alla base dello scoppio del focolaio. Nei giorni immediatamente precedenti le prime massicce positività, in paese una signora ha compiuto 60 anni ed ha pensato di organizzare una festa - clandestina - invitando "numerosi ospiti". Tra questi vi sarebbe stato anche un bambino, positivo ed asintomatico, che avrebbe inconsapevolmente contagiato diverse persone, che a loro volta hanno portato il virus nei rispettivi ambienti, familiari e lavorativi. 

In totale i positivi sono stati 115 in pochi giorni, le persone in quarantena 150. Da qui la chiusura di tutte le scuole e dei parchi pubblici, e le conseguenti difficoltà delle famiglie, con i genitori costretti a stare a casa con i figli. In paese la situazione sta tornando lentamente alla normalità, ma la gente che circola è ancora poca, pur essendo il Comune, al pari degli altri, in zona gialla. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Focolaio con 115 positivi: tutto potrebbe essere partito dalla festa per il 60° compleanno di una donna

BresciaToday è in caricamento