Domenica, 1 Agosto 2021
Coronavirus

Bonus di 150 euro, arriva il cashback per i regali di Natale: come funziona

Si tratta di un rimborso per chi fa spese nei negozi utilizzando carte di credito, bancomat e app. Cos’è e come funziona il Cashback

Foto d'archivio

Cashback di Natale: è questo il nome del nuovo bonus al vaglio del governo per sostenere le famiglie e il commercio duramente colpiti dall’emergenza Covid. In buona sostanza si tratta di un rimborso che spetterà a tutti coloro che, nel mese di dicembre, faranno acquisti ma solo nei negozi: è stato infatti escluso l’e-commerce.

Cos'è il cashback

‘Un rimborso in denaro’ fino ad un massimo 150 euro riservato a chi fa abitualmente acquisti con strumenti di pagamento elettronici (bancomat, carte di credito e app specifiche). Attenzione però: per ottenerlo bisognerà destinare una cifra davvero sostanziosa ai regali di Natale (e non solo). Il cashback spetta infatti a chi effettua almeno 10 acquisti, spendendo non meno di 1500 euro.  

Non solo: le transazioni superiori a 150 euro saranno parzialmente neutralizzate: un acquisto da 500 euro, cioè, conterà pur sempre come un’operazione tracciata, ma contribuirà solo per 150 euro al totale dei 1.500. Il rimborso verrà erogato a febbraio 2021. Ma se le richieste sforeranno l’importo di 227,9 milioni, il pagamento verrà proporzionalmente ridotto.

I governo intende far partire l'operazione dal primo dicembre con un ristorno del 10% della spesa e un bonus da 150 euro a semestre per il 2020, mentre il fondocassa per il 2021 e il 2022 ammonta per ora a 3 miliardi di euro. Tutti i giornali nazionali, tra cui La Stampa e il Corriere della Sera, ne parlano come una misura ormai certa, ma la firma ufficiale del governo sull'incentivo ancora non c'è.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus di 150 euro, arriva il cashback per i regali di Natale: come funziona

BresciaToday è in caricamento