Mercoledì, 23 Giugno 2021
Coronavirus

"Quando tocca a me": il calendario con tutte le date per il vaccino

Tutte le date del calendario vaccini lombardo. Il sogno è finire entro il 30 giugno

La tabella di marcia c'è. L'obiettivo, adesso, è rispettarla. La Lombardia vuole continuare a correre sul fronte vaccini anti covid e nelle scorse ore il presidente Attilio Fontana, l'assessore al welfare, Letizia Moratti, e il coordinatore regionale della campagna, Guido Bertolaso, hanno presentato punto per punto quelle che saranno le prossime tappe della missione. La grande novità è che per la prima volta sono state fornite date esatte per la vaccinazione di tutte le fasce d'età, fino agli over 16. 

Si parte dal 20 maggio con i lombardi tra i 40 e i 49 anni, con una popolazione target stimata in circa 850mila persone. La settimana successiva, il 27 maggio, toccherà agli over 30 prenotare la propria dose - circa 660mila donne e uomini -, quindi dal 2 giugno via libera anche ai ragazzi tra i 16 e i 29 anni, per una platea di 845mila giovani. 

Prima dose a tutti entro il 30 giugno

I metodi per prenotare sono sempre gli stessi. Per iscriversi sul sito di Poste - qui il link - sarà sufficiente avere il numero della tessera sanitaria e un cellulare. Sarà anche possibile prenotare da cell center al numero 800894545 o dal Postamat: per farlo basterà raggiungere uno degli sportelli Atm presenti sul territorio, premere il tasto 6 e inserire la tessera sanitaria. Inoltre sarà anche possibile rivolgersi ai portalettere a domicilio e prendere appuntamento con il loro aiuto.

Vaccinazioni Lombardia fasce d'età-2

Dopo le prenotazioni, sarà poi il momento delle somministrazioni vere e proprie. Si inizierà chiaramente dagli over 40, che stando a quanto riferito da Bertolaso, dovrebbero ricevere la prima dose a partire dai primi di giugno.

Al momento, su indicazione del coordinatore nazionale per i vaccini, il generale Francesco Paolo Figliuolo, la Lombardia viaggia su una media di 85mila iniezioni al giorno - anche se la macchina lombarda è in grado di somministrarne più di 100mila - e con questo ritmo, ha assicurato Bertolaso, "tutti i lombardi potranno ricevere la prima dose entro il 30 di giugno". Anche se - ha rimarcato lui stesso - si tratta di un "termine che evidentemente sarebbe anticipato nel caso dovessero arrivare più dosi". Che è quello che si augura la Lombardia.

Fonte: MilanoToday

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Quando tocca a me": il calendario con tutte le date per il vaccino

BresciaToday è in caricamento