Test sierologici: quasi 1 positivo su 2 in Lombardia, a Brescia ben oltre il 50%

Il dato peggiore di tutta la Lombardia: nel Bresciano la media dei cittadini in quarantena fiduciaria sottoposti ai test sierologici è superiore al 50%.

Oltre il 50% dei bresciani sottoposti ai test sierologici del Covi-19 effettuati all’interno del sistema sanitario nazionale è risultato positivo. I dati della nostra provincia, relativi alle persone in quarantena fiduciaria e sottoposte al test, sono i peggiori: le percentuali di coloro che hanno sviluppato gli anticorpi neutralizzanti per il Coronavirus sono ben più alte di quelle che si registrano nel Milanese e perfino nella Bergamasca. Dalla fotografia dei risultati - resi noti dall’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Galalera -  emerge una Lombardia spaccata in due, con Brescia, Bergamo e Pavia che presentano numeri e percentuali più alte di tutte le altre città.

I numeri di Brescia 

In tutta la Lombardia sono stati effettuati, o prenotati, 80 mila test, di cui 66.187 sono già stati processati. La media regionale - tra i soggetti in quarantena - è del 42%. Nel Bresciano sono stati fatti 3.310 test (1.006 nei comuni della Valcamonica e 2.304 nel resto della provincia) e la media è tristemente più alta.

Nei territori di competenza dell’Ats Brescia, 1.255 analisi sierologiche hanno dato esito positivo (il 54,5%); nei Comuni della Valcamonica sono 528 i test positivi, cioè il 52,5%. Nella Bergamasca sono stati effettuati molte più analisi (5.895), di cui il 51,4% ha rilevato la presenza di anticorpi neutralizzanti. A Milano, stando ai numeri forniti dal Pirellone, sono stati processati 3.545 test a persone in quarantena fiduciaria e soltanto 699 - il 19,7% - è positivo.

Schermata 2020-05-15 alle 18.46.51-2

Va meglio guardando i dati degli operatori sanitari sottoposti ai prelievi ematici per l’individuazione degli anticorpi neutralizzanti. Dei 46.782 test effettuati in tutta la Lombardia, 'solo' il 13,6% ha dato esito positivo. La media nei territori che fanno riferimento all’Ats Brescia è del 16,5%; in Valcamonica del 9,5.

Schermata 2020-05-15 alle 18.47.54-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"I prelievi proseguono in modo incessante - ha concluso Gallera -. Abbiamo già consegnato 200.000 kit alle aziende sanitarie e ai laboratori di riferimento. Dopo medici e infermieri, nei prossimi giorni inizieremo ad eseguire i test agli esponenti delle forze dell'ordine". Tutte le persone risultate positive - ha poi rimarcato Gallera - saranno sottoposte al tampone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Terribile tragedia: bimba di 7 mesi muore soffocata da un palloncino

  • Tragedia sui cieli della Lombardia: aereo precipita e prende fuoco, due morti

  • Shampoo e docciaschiuma, fa il bagno nella fontana della piazza

  • Si sente male in classe, è positivo al tampone: nuova quarantena a scuola

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento